Venerdì, 19 Luglio 2024
Attualità Cernobbio

Lago di Como, inverno a Villa d'Este: apertura straordinaria per celebrare le 150 stagioni

Tanti eventi e novità renderanno magico il periodo natalizio sul Lario

Nella magica cornice di Cernobbio proseguono i festeggiamenti per le 150 stagioni di Villa d’Este, domani le sinfonie di sapori con il Teatro Sociale, simbolo del Lago di Como. La grande novità di quest’anno è l’apertura straordinaria anche per le festività natalizie e Capodanno. Per la seconda volta dal 1999, quando fu celebrato l’arrivo del nuovo millennio, Villa d’Este resterà aperta anche durante il periodo invernale: una cornice inedita, arricchita dal fascino magnetico dell’atmosfera lacustre fuori stagione e da appuntamenti enogastronomici e culturali, volti a valorizzare le bellezze del territorio in una chiave nuova.

A conquistare il palato il nuovo Menu a tema al Ristorante la Veranda, un appuntamento settimanale come omaggio ai piatti della tradizione italiana.
L’Executive Chef Michele Zambanini guiderà gli ospiti in un viaggio alla riscoperta di sensazioni e sapori passati: un amarcord gastronomico che parte dal filetto alla Wellington, segue con la lombata di agnello e la sella di capriolo, fino al classico bollito della domenica. Il tutto sarà accompagnato dal servizio esclusivo di Villa d’Este e da un’atmosfera retrò, che evoca i tempi passati in cui ogni pasto era un momento regale di condivisione.

Ma non è tutto. Per celebrare l’eccezionale apertura invernale, Villa d’Este ha creato sette momenti esclusivi dove icone della produzione vitivinicola sono accompagnate da piatti espressione di una cucina ricercata e raffinata, firmata Michele Zambanini. Le Wine Dinners, in programma dal 2 novembre fino al 18 dicembre, vedono protagonista una selezione di grandi bottiglie, studiata dal Wine Manager Alex Bartoli: dagli champagne Jacques Selosse, Krug e Cristal, ai Sauternes AOC di Château d’Yquem, ai rinominati vini piemontesi Gaja, alle migliori etichette di Brunello di Montalcino DOC fino al gotha del vino mondiale Domaine de la Romanée-Conti.

villa deste-2

Non potrà mancare inoltre l’ultimo Signature Cocktail Villa d’Este, disponibile da novembre, e chiamato "1873", anno in cui la villa fu trasformata in hotel di lusso. Grappa aromatizzata in casa ai mirtilli l’ingrediente principale, a ricordare quella bevuta dal gruppo di uomini d'affari milanesi per siglare l’accordo, in aggiunta a Chartreuse Jaune, orzata e acido citrico.

Durante il periodo Natalizio, Villa d’Este vedrà esaltate la sua bellezza ed eleganza con decorazioni a tema e addobbi floreali curati da Vincenzo Dascanio, uno dei massimi esperti italiani di flower design. Gli ospiti potranno immergersi in un’atmosfera incantata che avvolgerà ogni angolo dell’hotel: dalle camere alla hall, dal ristorante all’iconico mosaico, impreziosito da centinaia di led a cascata per regalare un colpo d’occhio mozzafiato.

A pochi passi dalla Veranda - lo storico ristorante di Villa d’Este - verrà poi allestita una speciale Greenhouse con vista sul lago: realizzata interamente in vetro e dal design contemporaneo, questo spazio esclusivo sarà una zona lounge per rilassarsi dopo una giornata sugli sci, bere un cocktail prima di cena o godersi una serata di musica dal vivo.

A coronare tutte queste novità, tre menù esclusivi per la Vigilia, il Natale e il Capodanno, per i clienti dell’Hotel, ma anche per gli ospiti esterni che vogliano trascorrere a Villa d’Este queste giornate speciali. Dalla tradizionale cena di pesce della Vigilia – che prevede baccalà in due cotture con crema di polenta e burro al rafano, risotto topinambur, astice e limone candito, spigola, porcini e tartufo nero e per finire soufflè al panettone - al pranzo di Natale: un menu di terra e di mare che unisce crostacei in bouillabaisse tiepida agli agrumi, raviolo con ricorra di bufala e tartufo bianco d’Alba al tradizionale cappone ripieno alle castagne e porcini,  carciofi  in  casseruola,  salsa  périgourdine.  Immancabile  a  chiusura  del  pasto  il tronchetto natalizio con datteri e sorbetto al caco e il panettone.

Infine, il menù della magica cena di San Silvestro: sette portate per salutare l’anno appena trascorso, abbinando caviale Beluga, fois gras, scampi e astice blu alle migliori etichette francesi e italiane. A concludere la serata un emozionante spettacolo pirotecnico a bordo lago. Immancabile poi il brunch del primo dell’anno con un ricco buffet che spazia dai primi di carne e di pesce ai secondi fino ai dolci tipici delle feste e frutta.

Corsi di cucina, gite sul territorio ed eventi a tema non mancheranno per rendere indimenticabile l’esperienza a Villa d’Este in questo inverno speciale.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lago di Como, inverno a Villa d'Este: apertura straordinaria per celebrare le 150 stagioni
QuiComo è in caricamento