Martedì, 21 Settembre 2021
Attualità

Nei dintorni del lago di Como: 4 passeggiate da fare con i vostri cani

Due percorsi semplici, uno medio e uno più impegnativo a seconda dell'età e dell'agilità del vostro amico a 4 zampe

Cani a spasso

Le vacanze stanno per finire e sia per chi è partito sia per chi è rimasto a casa, sono giornate dal clima perfetto, quelle che ci sta regalando questa ultima decade di agosto (dato il calo delle temperature) per fare delle belle passeggiate con i nostri amici a 4 zampe. 

Quando si va in giro con il proprio cane, anche se per boschi e sentieri bisogna tenere sempre conto di due cose fondamentali: l'età e l'agilità. Bisogna anche organizzarsi con borracce di acqua nel caso in cui non ci fossero fiumi o sorgenti dove i nostri pelosi possono dissetarsi. Certamente i cani sarano molto felici di accompagnarvi nelle vostre avventure. Abbiamo selezionato per voi alcune camminate: una classica, molto amata dai comaschi, le altre tre in provincia (per cambiare un pò). Tutte le camminate sono state "testate" da un terranova di 5 anni, Natalino e da un meticcio di 2, Anna e in base a questo viene indicata la difficoltà per il cane. Ovviamente solo voi conoscete il vostro ed ognuno dovrà basarsi sulle caratteristiche individuali dell'animale (abitudini, agilità, carattere). Nota di redazione: Natalino, il terranova in copertina nel torrente delle Oasi di Baggero è stato tenuto sempre al guinzaglio e nel momento del bagnetto era controllato dal suo proprietario. Ricordiamo che i cani vanno sempre tenuti al guinzaglio. 

Difficoltà 1, percorso semplice: Lido del Segrino

segrino-2

Per chi vive a Erba ma anche per milanesi e monzesi il Segrino resta un'ottima alternativa al lago di Como. Nel verde, potendo godere dello specchio del lago, si può fare un percorso molto semplice con il proprio amico a 4 zampe. Il giro del lago è di circa 5 km. A piedi si percorre, camminando in maniera rilassata, in 45-50minuti. È vero che c'è il lago, ma è sempre meglio portare una bottiglietta d'acqua per il proprio cane perchè bisogna tenerli al guinzaglio. Lungo la camminata del Segrino, inoltre, incontrerete tanti altri cani che può essere una cosa positiva, per la socializzazione, ma anche creare qualche "scontro". Questa passeggiata è stata agilmente fatta sia dal Terranova che dal meticcio. L'istinto del Terranova era chiaramente quello di buttarsi nel lago. Questa camminata va benissimo anche se acete a seguito anche dei bambini. 

Difficoltà 2, Canzo verso Terz'alpe

corni di canzo-2

Si parcheggia a Canzo, in Piazzale Giovanni XIII e poi ci si avvia verso la località Prim’Alpe. Ed è qui che comincia il Sentiero dello Spirito del Bosco. La camminata è piuttosto facile, perchè prevede solo dei brevi tratti in salita ma attraversa un torrente che, con la sua voce in sottofondo, rende l'atmosfera ancora più rilassante e magica. Mentre si cammina, chi avrà occhi attenti ai dettagli e cuore aperto all'incanto, potrà incontrare gli spiriti del bosco. Sono sculture di gnomi e creature fatate, intagliate nel legno, in una totale armonia, le magiche opere di Cortinovis, che vi catapulteranno in un mondo fatato e vi accompagneranno lungo il tragitto. Perfetta per i bambini e niente male anche per i cani. Rispetto al Segrino la difficoltà con gli amici pelosi è stata un pò maggiore in quanto in alcuni tratti il sentiero è piuttosto stretto e se si incontrano altri cani bisogna stare attenti (in base al carattere e all'educazione del vostro). Il torrente è sempre una grande attrattiva per le razze come il Terranova che avrebbe interrotto il percorso per stare a mollo già dall'inizio del sentiero. Ci sono alcune fontanelle nel tragitto dove si possono riempire le ciotole del cane per farlo bere. L'arrivo è a Terz'alpe e ci si mette circa un'ora e trenta minuti, raggiungendo 809 metri di altitudine. Se avete bimbi molto piccoli serve lo zaino porta bebè. 

Oasi di Baggero

Oasi di Baggero-2

Si arriva a Merone e davanti all'ingresso delle Oasi c'è un parcheggio. Il percorso è circolare quindi si possono vedere in una semplice camminata entrambi i laghetti artificiali (ma molto suggestivi  he erano una ex cava). C'è anche un'area giochi per bambini con tavoli per fare pic nic e alcune radure.Il tratto che va verso l'osservatorio ha una salita abbastanza irta ma percorribile poi il tutto si svolge con bellissimi panorami e il torrente che regala, sotto i rami degli alberi del bosco (26 ettari), un tocco di magia e serenità. Spesso vengono organizzate attività per bambini e serate per osservare il cielo da un piccolo promontorio, l'osservatorio astronomico per l'appunto. Trovate tutte le info sul sito di Parco Valle Lambro

La classica passeggiata delle baite di Brunate

brunate panorama-2

Per un comasco la classica gita fuori porta è a Brunate. Da qui partono moltissimi sentieri, ma la camminata tradizionale è quella delle baite. Un percorso di circa 2 ore e mezza senza particolari difficoltà, consigliata a tutta la famiglia e agli appassionati mountain bike, per godere della vista sul lago di Como. Si parte dal piazzale della funicolare a Brunate da cui si può proseguire verso San Maurizio (e una tappa al Faro Voltiano è sempre consigliata: la vista è impagabile!). Da San Maurizio si sale fino alla località Cao, dove si trova santuario di Santa Rita, il più piccolo d’Europa. Dal piazzale del Cao l’itinerario prosegue a piedi lungo una mulattiera che porta nel bosco: è da qui che inizia la vera e propria passeggiata della baite, perché lungo la strada si incontrano alcuni ristori (baita Carla, baita Bondella, baita Boletto) in cui è possibile fermarsi per pranzare con i piatti tipici o fare una rigenerante merenda. Ma di certo non mancano gli spazi per un picnic sdraiati al sole. Dopo un’oretta di cammino si arriva al Monte Boletto, da cui gustarsi il panorama sul lago, e proseguendo si raggiunge il Bollettone. Chi è più allenato e ha voglia di camminare in altre 2 ore (cane permettendo) può raggiungere il monte Palanzone. Il rientro a Brunate lungo lo stesso sentiero dell’andata. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nei dintorni del lago di Como: 4 passeggiate da fare con i vostri cani

QuiComo è in caricamento