rotate-mobile
Attualità

Invasione di pecore nella città fantasma

Erano circa 1500 ovini

Prosegue nel territorio Lecchese la transumanza delle pecore, delle greggi di ovini che verso la fine della primavera erano stati portati sulle verdi e fresche alture della Valsassina ed ora è tempo di tornare nelle loro stalle (per lo piu' in Brianza e nella Bergamasca). Sabato e domenica, come documentato anche su LeccoToday, c'è stato l'insolito passaggio delle greggi attraverso la città Fantasma di Consonno, ben nota anche ai comaschi perchè meta di escursioni e gite alla scoperta del mistero di questà località abbandonata (qui la storia). Ecco alcune immagini molto suggestive dell'invasione delle pecore in questo luogo particolare che si trova sulle alture di Olgiate e Galbiate. 

Pecore Consonno 2-2-2

Erano circa 1500 gli ovini che sono trasnistati per Consonno e che si sono fermati nei pressi de "Las Vegas della Brianza" per un paio di giorni. 

A guidarlo l'allevatore Andrea Galbusera con i suoi collaboratori. Con loro anche asinelli e cani pastore nell'assisterli alla guida del gregge. Queste le parole di Galbusera al collega Matteo Filacchione: 

"Questo gregge sosta ora, per un paio di giorni, a Consonno nel territorio comunale di Olginate, poi pian piano si sposterà per raggiungere la pianura bergamasca - ci ha raccontato ieri, domenica 31 ottobre, Andrea Galbusera - Mentre il gregge diretto verso la bassa Brianza è quello che ora si trova a Pasturo. Per quest'ultimo abbiamo programmato la discesa a valle con attraversamento di Lecco tra sabato 6 e domenica 7 novembre, ma non sappiamo ancora quando di preciso. Di solito, come per la salita dello scorso mese di maggio, il passaggio dalla città capoluogo lo facciamo nei fine settimana per evitare disagi. Ci stiamo rendendo conto che la transumanza è davvero molto seguita e apprezzata dalla gente, e di questo siamo davvero contenti".

Pecore Pasturo-2

Le pecore a Pasturo.

Il pastore ci ha poi ricordato un dettaglio importante della transumanza: "Una meta finale noi in realtà non l'abbiamo perchè facendo la transumanza 365 giorni all'anno ci si sposta sempre in base alla situazione e alle condizioni climatiche. Ma soprattutto ci muoviamo in base a dove ci rendiamo conto che le pecore possano stare meglio, tenendo conto anche degli accordi che abbiamo con l'Asl per le esigenze sanitarie degli animali". Ognuno dei tre greggi è composto da circa 1500/1600 ovini, davvero tante quindi le pecore che hanno fatto visita alla città fantasma proprio alla vigilia di Halloween. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Invasione di pecore nella città fantasma

QuiComo è in caricamento