rotate-mobile
Attualità Rebbio / Via Repubblica Romana

La Guardia di Finanza compie 248 anni: l'occasione per un bilancio dell'attività nel 2021

Sequestrati beni per oltre 15 milioni di euro

Le Fiamme Gialle del comando provinciale e del reparto operativo aeronavale di Como hanno celebrato nella giornata del 24 giugno 2022 il 248° anniversario della fondazione del Corpo della Guardia di Finanza. La cerimonia con l'alzabandiera e la deposizione di una corona d'alloro al monumento ai caduti del Corpo, si è svolta nel comprensorio logistico di Rebbio. Dopo un breve discorso del comandante provinciale Giuseppe Coppola sono state consegnate le "ricompense morali" ad alcuni finanzieri che si sono distinti in servizio. 
E' stata anche l'occasione per tracciare un bilancio dell'attività nel corso del 2021.

Evasione fiscale

Nel corso del 2021 fino ad oggi sono stati eseguiti 385 interventi ispettivi e 155 indagini delegate dalla magistratura, che hanno permesso di denunciare 169 soggetti per reati fiscali (principalmente riferibili all’utilizzo di fatture false, all’occultamento delle scritture contabili e all’omessa dichiarazione). Il valore dei beni sequestrati nel 2021 per reati in materia di imposte dirette e IVA è di oltre 15 milioni di euro, mentre le proposte di sequestro al vaglio delle competenti autorità giudiziarie ammontano a oltre 62 milioni di euro. I casi di evasione fiscale internazionale scoperti, principalmente riconducibili a stabili organizzazioni occulte, estero-vestizioni della residenza fiscale, manipolazione dei prezzi di trasferimento e illecita detenzione di capitali all’estero, sono in tutto 15.

Frodi IVA

Particolare attenzione è stata rivolta anche alle frodi all’IVA eseguendo 33 interventi e denunciando 92 soggetti. Non meno significativo è l’impegno del Corpo nel contrasto all’economia sommersa, come testimonia l’individuazione di 93 soggetti sconosciuti al Fisco (evasori totali), che hanno sottratto a tassazione, complessivamente, oltre 35 milioni di IVA.

Altri numeri

Inoltre, sono stati verbalizzati 172 datori di lavoro per aver impiegato 483 lavoratori in “nero” o irregolari. Ammontano, invece, a 3 gli interventi svolti nel settore delle accise, al fine di contrastare la filiera distributiva delle merci illecitamente introdotte sul territorio nazionale, nonché, nei casi più gravi, attraverso l’esecuzione di indagini di polizia giudiziaria volte a neutralizzare l’operatività delle organizzazioni criminali, anche di carattere transnazionale, operanti nel settore. Complessivamente, sono stati sequestrati 109.357 chilogrammi di prodotti energetici. Per quanto riguarda il contrasto del contrabbando sono stati eseguiti 158 interventi che hanno portato al sequestro di 20.662 prodotti di vario tipo e di 30 autoveicoli. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Guardia di Finanza compie 248 anni: l'occasione per un bilancio dell'attività nel 2021

QuiComo è in caricamento