Da Como allo Stelvio a piedi, l'impresa di Giuseppe: "Camminare, la mia 'malattia'"

Da un "obbligo" per motivi di salute a una passione che lo ha portato a percorrere 4.160 km in 6 mesi: la storia di Giuseppe Locatelli

Giuseppe Locatelli a piedi verso lo Stelvio (foto dal suo profilo Instagram)

225 chilometri in una settimana, a piedi da Como allo Stelvio: è l'impresa che sta portando a termine Giuseppe Locatelli, 64 anni a settembre, di Torno.
Un viaggio, documentato sul profilo Instagram di Locatelli, partito domenica 16 giugno 2019 e che si concluderà, dopo la sosta a Bormio sabato a causa del maltempo, domenica 23 giugno.  
Un'impresa non isolata: Giuseppe, infatti, ha calcolato di aver percorso in 6 mesi 4.160 chilometri, da giugno a dicembre 2018, mentre dal 1° gennaio 2019 fino a domenica 16 giugno, prima di partire per lo Stelvio, ha già percorso 3.690 chilometri.

"Camminare, una malattia"

Una passione, quella per le camminate, iniziata da circa un anno per motivi di salute: "Tutto è cominciato da un prericovero in ospedale -racconta Giuseppe-in cui mi hanno riscontrato un problema di salute e mi hanno detto che mi avrebbe fatto bene camminare. Da allora non mi sono più fermato. E' diventata una passione, una "malattia" la definisco, perchè se non vado ogni giorno a farmi i miei chilometri sto male e mi manca".

I luoghi dell'allenamento sono quelli del San Primo, Boletto, Bollettone, Monte Piatto. Nell'ottobre scorso in 4 giorni ha fatto il giro del Lario con una media di 42 chilometri al giorno.
64 anni da compiere, in pensione da quattro, per 40 anni Giuseppe Locatelli ha fatto il barista: prima al Caffè Carducci in via Giovio a Como, poi il chiosco in tangenziale, poi nella pasticceria-gelateria Lariana di Torno, al bar Sonia di Pognana e al centro civico di Tavernerio. 

Il viaggio da Como allo Stelvio

Adesso l'impresa fino allo Stelvio: "Sto percorrendo una media di 33 chilometri al giorno -spiega- Sono partito domenica alle 6 del mattino e finora ho percorso 199 chilometri. Ho diviso il viaggio in tappe: ho fatto il lago, quasi tutto sulla strada, poi Gravedona-Morbegno, Morbegno-Sondrio, Sondrio-Tirano, Tirano-Sondalo e Sondalo-Bormio. Oggi, sabato, riposo e domani arrivo allo Stelvio dove mia moglie e mio figlio verranno a riprendermi. Ho visto posti splendidi, da Menaggio c’è una passeggiata sul lago fino a Sorico da dove ho imboccato il sentiero Valtellina che è bellissimo. Sono passato anche sui luoghi dell'alluvione dell’87".
Camminate rigorosamente da solo, "così vado tranquillo al mio passo", oppure con la moglie, che però lavorando ancora può accompagnarlo solo una volta alla settimana.
Uno strappo lo farà il prossimo anno, quando a febbraio ha in programma un giro in gruppo della Sardegna: 1.200 chilometri in 60 giorni.


 

Potrebbe interessarti

  • Como, i geni della segnaletica: strisce da rifare dopo due giorni

  • La Valle Intelvi cerca un medico: vitto e alloggio gratis

  • Como, sciopero funicolare e treni Trenord: i giorni e gli orari, tutte le informazioni

  • Troppe biciclette a bordo: un esercito di riders blocca il treno da Milano a Como

I più letti della settimana

  • Cermenate, si spara davanti al bar: morto 32enne

  • Como, i geni della segnaletica: strisce da rifare dopo due giorni

  • Dramma a Montano Lucino: 37enne trovato morto nel parcheggio del cinema

  • Lago di Como: i 10 migliori aperitivi con vista mozzafiato

  • I 10 eventi da non perdere in questo weekend a Como e al lago

  • Scoppia il serbatoio di Gpl, un morto a Gravedona

Torna su
QuiComo è in caricamento