rotate-mobile
Attualità

Giardini a lago, ecco come saranno dopo il restyling

Svelati tutti i dettagli del nuovo progetto

Si svelano i primi dettagli dei nuovi Giardini a lago  quindi del progetto definitivo. Dopo anni dal primo tentativo, risalente all'era Lucini, finalmente siamo alla svolta che potrebbe regalare il nuovo volto a un'area strategica della città, soprattutto nel momento in cui riavremo anche il nuovo lungolago. Vediamo nel dettaglio quali saranno i punti interessati dal restyling che prevede anche l'intsllazione di una grande pensilina. 

I dettagli del progetto

- Sistemazione dei percorsi principali del parco, trattati con materiali e solette armate per consentirne la carrabilità. I materiali scelti per le pavimentazioni dei percorsi carrabili intendono soddisfare le prescrizioni di tipo estetico funzionali richieste. L’asse che collega viale Puecher con l’area dell’acquedotto è stato pensato libero da qualsiasi tipo di arredo o elemento che possa intralciare le operazioni di manutenzione delle pompe dell’acquedotto e si prevede la realizzazione di una pavimentazione in bitume trasparente per il soddisfacimento delle richieste della committenza.

- Rettifica delle dimensioni e della struttura della Battery, dei moduli sottostanti (inserimento di bagni automatici) e riqualificazione delle facciate della cabina ENEL.

- Sistemazione spazio pubblico della Battery.

- Riqualificazione dell’area giochi per bambini, con il recupero dei giochi Parisi e l’inserimento di nuovi arredi ludico ricreativi.

- Ricollocazione dei vari reperti sparsi nel giardino (incluso l’elemento scultoreo presente nel Fontanone) nell’area posta tra il viale Marconi e l’asse della Battery creando così un Museo all’aperto;

- Demolizione del “Fontanone”, chiosco Marconi, edificio Minigolf e chiosco macchinine.

- Rifacimento infrastruttura elettrica. Demolizione dei corpi illuminanti presenti e installazione di nuovi corpi eccetto quelli presenti lungo viale Marconi.

- Sistema di videosorveglianza.

- Rigenerazione superficiale e vegetale delle aree a prato e dotazione di impianto di irrigazione. Abbattimento di alberature e siepi ed inserimento di nuove essenze.

giardini a lago 2021-3-2

All’interno dei Giardini, alcuni percorsi sottolineano assi visuali e urbani: l’asse del tempio Voltiano, l’asse di viale Corridoni e l’asse sul torrente Cosia, che proietta il viale urbano di via Recchi verso le sponde del Lario. L’aggiornamento del progetto definitivo prende in considerazione gli assi principali
che strutturano il disegno planimetrico dei Giardini a Lago di Como, intervenendo nella loro qualità architettonica e funzionale, mantenendo invariata l’eredità e la consistenza storica.

I percorsi vengono aggiornati nella loro metratura e trattati con solette armate e materiali di finitura che ne consentano la carrabilità anche da mezzi pesanti per svolgere le attività di manutenzione ordinaria e straordinaria. Per il soddisfacimento delle prescrizioni di tipo estetico – funzionale della Soprintendenza di Milano, sono stati previsti materiali di pavimentazioni con il fine di creare la giusta armonia tra i percorsi, le aree a verde e gli elementi di pregio storico interni ed esterni all’area di intervento.

Schema assi principali dei Giardini a Lago 

Viale Marconi
L’intervento proposto per l’Asse del Viale Marconi tende a rimarcare la sua identità storica di asse Voltiano tramite la riqualificazione delle porzioni di viale a margine e la sostituzione degli attuali cordoli con elementi più consistenti nella forma e nel materiale, in modo da enfatizzare maggiormente l’asse prospettico e dare all’asse Voltiano un aspetto importante. Le siepi e gli alberi presenti lungo la parte centrale dell’asse saranno rimossi, lasciando lo spazio visivamente più omogeneo e libero.

Gli interventi proposti sono di seguito elencati:
    • recupero dei cordoli esistenti e riqualificazione delle porzioni di pavimentazione ammalorata;
    • ridefinizione dei bordi dell’asse con l’inserimento di una parte di pavimentazione in san
pietrini nella quale saranno ricollocati gli elementi di seduta in pietra già presenti nell’area;
    • inserimento di cordoli realizzati in pietra bianca posti tra i percorsi in porfido e la nuova pavimentazione in san pietrini.

Asse Cosia
Il progetto di aggiornamento intensifica l’identità dell’asse Cosia attraverso la differenziazione dei due percorsi che lo identificano e inquadrano geometricamente le due “finestre” che si affacciano sul torrente Cosia, ormai intubato. L’aggiornamento prevede la sistemazione dei percorsi esistenti, che costituiscono tale asse, con una pavimentazione di masselli autobloccanti drenanti prefabbricati in calcestruzzo su massetto armato, così da rendere l’asse carrabile ai mezzi della manutenzione e sorveglianza. Le due “finestre” saranno caratterizzate da una nuova recinzione di protezione realizzata in pannelli
metallici con adeguati disegni. Questi pannelli verranno retro illuminati e fungeranno da landmark visivi sia nelle ore diurne sia notturne.

giardini a lago 2021-2-2

Viale Corridoni
Viale Corridoni sarà suddiviso in quattro tratti che si susseguono per renderlo dinamico, attivo nella percezione e fruizione dei giardini al Lago di Como.
La testata est dell’asse, collegamento con il Viale V. Veneto, sarà caratterizzata da pavimentazione in masselli autobloccanti in calcestruzzo su massetto armato. Dall’ ingresso da Viale Rosselli si prevede il recupero e la valorizzazione della pavimentazione in porfido esistente. Si prevede infatti il recupero dello strato superficiale della pavimentazione e il rifacimento del sottofondo con un massetto armato per renderlo carrabile e consentire l’ingresso al viale ai mezzi di servizio per svolgere attività di manutenzione del parco e della stazione di sollevamento della rete fognaria nera interrata adiacente all’asse.
La parte centrale del Viale Corridoni è caratterizzato da un massetto in calcestruzzo già esistente che verrà mantenuto ad eccezione dello strato di finitura superficiale che sarà sostituito con una pavimentazione in conglomerato bituminoso trasparente.

Percorso circolare “Anello”
Il percorso circolare “Anello” prende il posto dell’ex pista di pattinaggio ed interseca Viale Corridoni nella parte centrale, tale percorso sarà caratterizzato da una pavimentazione in conglomerato bituminoso trasparente ed una larghezza di 3, 00 m circa. L’area delimitata dal percorso racchiude al suo interno la Locomotiva storica e l’Albero dedicato alla commemorazione di G. Falcone (già presenti nell’area). Il percorso circolare “Anello” è ad una quota più alta rispetto all’asse della Battery, tale dislivello verrà colmato con una scarpata con tappeto erboso che degrada dolcemente fino a raggiungere la quota stabilita. Tale soluzione consente l’inserimento di una serie di cordoli in pietra bianca annegati nel terreno  creando una maggiore relazione spaziale e funzionale con l’asse della Battery e il centro del parco in generale.

Prolungamento Viale Puecher
L’ingresso a nord del parco mette in relazione Viale Puecher con l’Asse Cosia, l’Asse della Battery e Viale Marconi. Seguendo le indicazioni e prescrizioni emerse durante la Conferenza dei Servizi Maggio 2019, si prevede, nella zona antistante le pompe dell’acquedotto industriale, la creazione di un piazzale di manovra per la manutenzione straordinaria dell’impianto. Nel rispetto di tale prescrizione, si prevede una pavimentazione omogenea in bitume trasparente in modo da soddisfare le esigenze estetico-funzionali.
Tale spazio libero da elementi fissi, potrà ospitare eventi e manifestazioni all’aperto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giardini a lago, ecco come saranno dopo il restyling

QuiComo è in caricamento