rotate-mobile
Attualità

Fratelli d'Italia: "Perchè gli street food sì e le casette di Natale no?"

Il "nuovo" Natale a Como di Rapinese fa già discutere

Naturalmente, dopo le affermazione del sindaco di Como, Alessandro Rapinese, in merito ai ritocchi del prossimo Natale Como, è subito scontro politico. I primi a intervenire, con un comunicato sulla loro pagina Facebook, sono i vertici di Fratelli d'Italia Como: "Apprendiamo oggi dalle colonne dalla stampa che il Sindaco di Como, un tempo Superman, ieri Numero 1 e un domani Babbo Natale&Befana, ha deciso di cambiare le modalità del Natale a Como. Restando ovviamente in attesa del contenuto dei bandi, che nessuno vuole mettere in discussione e che giustamente dovranno essere fatti, abbiamo qualche perplessità su alcuni punti. Innanzitutto, l’abbandono totale del mercatino può risultare dannoso per un evento che era ormai entrato nei calendari e negli itinerari turistici natalizi. E’ stata fatta una valutazione in tal senso, se non dal Sindaco da qualche suo assessore, sempre che abbiano diritto di parola? Visto che il Numero 1 è sempre attento ai dettagli, attendiamo informazioni e rassicurazioni,

"Se poi il Sindaco ritiene dannose le casette allora, per coerenza, ci chiediamo come mai abbia tollerato i numerosi Street Food ospitati ai giardini a lago, alcuni dei quali caratterizzati da una pochezza disarmante: anche in questo caso serve una linea univoca, perché se si vuole veramente valorizzare ristoranti ed attività commerciali, allora non andrebbero autorizzate bancarelle in diversi punti della città. Infine auspichiamo che, viste le promesse dello scorso dicembre, il Sindaco ci illumini rispetto al rendiconto della passata edizione, magari con il suo amato dettaglio fattura per fattura, ci spieghi dov’è finito il 10% in beneficenza e, da ultimo, informi sui dati delle carte di credito e degli acquisti fatti in città". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fratelli d'Italia: "Perchè gli street food sì e le casette di Natale no?"

QuiComo è in caricamento