L'impatto devastante sulla città per la posa della fibra ottica di Open Fiber

I tecnici del Comune stanno vigilando le criticità e hanno già dato l'ultimatum all'azienda

Via Zezio

Ieri una nuova segnalazione di un nostro lettore ma già da settimane stavamo monitorando i lavori per la posa della Fibra Ottica in città. Cospec sta eseguendo i lavori per conto di Open Fiber, un'azienda partecipata al 50% da Cdp (Cassa Depositi e Prestiti, ovvero un'istituzione finanziaria italiana, sotto forma di società per azioni, controllata per circa l'83% da parte del Ministero dell'economia e delle finanze e per circa il 16% da diverse fondazioni bancarie) e al 50% Enel. 

La situazione del manto stradale - in alcune vie dove i lavori sono già stati eseguiti, via Valleggio e via Ambrosoli, e dove il cantiere è attualmente attivo, via Zezio - è assolutamente precaria. Soprattutto in corrispondenza dei tombini, dove i rattoppi sono saltati rendendo pericolosa la circolazione, in particolare per le moto. 

fibra ottica como via zezio 2-2

Interpellato sulla questione, l'assessore ai Lavori Pubblici di Como Pierangelo Gervasoni si è così espresso: "L'appalto era già stato definito prima del mio arrivo (Gervasoni ha preso il posto del dimissionario Bella solo lo scorso luglio, ndr) e ho già constatato di persone che ci sono alcune situazioni da monitorare costantemente, cosa che stiamo facendo già da settimane insieme ai tecnici. Sicuramente poi toccherà ad Open Fiber l'opera di risistemazione dell'asfalto che avverrà però succesivamente".

A conferma di quanto affermato da Gervasoni, abbiamo sentito il direttore del settore Reti Strade e Acque del Comune di Como, l'ingegnere Ciro De Bartolo: "Non c'è dubbio - afferma il dirigente - che l'impatto sulla città sia importante. Abbiamo già effettuato diversi sopralluoghi nelle vie interessate dove la situazione è più critica, soprattutto nei pressi dei pozzetti, richiamando l'azienda all'immediata messa in sicurezza della strada". 

fibra ottica como via zezio 1-2

Sulla questione del ripristino definitivo dei rattoppi provvisori - al momento eseguiti con strisce di materiale rosso - del manto stradale, De Bartolo è chiarissimo: "Salvo dove non ci siano accordi diversi come in via Valleggio, tratto già inserito nel piano asfalti del Comune - Open Fiber dovrà intervenire direttamente. Il decreto scavi è chiaro seppure con tutti i suoi limiti. In altre parole, dove c'era un asfalto posato da non più di un anno. chi ha eseguito o lavori di posa dovrà provvedere all'asfaltatura dell'intera corsia della carreggiata: per internderci se i lavori interessano il lato destro, tutto il lato destro sarà rifatto. Se invece l'asfalto è più vecchio verrà invece rifatta solo un striscia, ovvero solo la parte della corsia toccata dallo scavo".

Anche sui tempi esiste un cronoprogramma: "Detto che continueremo a monitorare tutte le situazioni non idonee alla sicurezza della circolazione - aggiunge Di Bartolo - la tempistica prevede il ripristino definitvo dell'asfalto in primavera, questo per evitare che l'assestamento degli scavi possa causare cedimenti alle nuove asfaltature". 

fibra ottica como via zezio 3-2

Si annunciano tempi lunghi insomma e intanto ci si chiede se in futuro altre aziende potrebbero intervenire con lavori simili. Anche in questo caso la risposta del dirigente è chiarissima: "Questi scavi sono di servizio - ricorda De Bartolo - per cui l'azienda che ha eseguiro i lavori mette di fatto a disposizione l'infrastruttura per le aziende che offrono i servizi di comunicazione digitale. Ma se non dovessero trovare un accordo, altri operatori potrebbero chiedere al Comune di posare un proprio "binario". Ho già un richiesta in questo senso che verificheremo nei prossimi giorni ma gli spazi per un eventuale no da parte dell'amministrazione comunale sono pressoché zero, in quanto il governo centrale sta spingendo per la copertura digitale delle città ancora scoperte come la nostra". 

fibra ottica como via zezio 5-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ecco cosa cambia se Como entra in zona arancione

  • Cantù, Lidl chiuso fino al 29 novembre per aver violato il Dpcm. Le scarpe non c'entrano nulla

  • Como, chiuso il bar Mitico: multati anche i clienti che consumavano sul posto cibi e bevande

  • Como in zona arancione da domani o dal 4 dicembre? Ma cambia poco

  • Zona arancione, cosa si può fare a Como da domenica 29 novembre

  • Valduce, la ragazza sul tetto dell'auto che cerca la mamma

Torna su
QuiComo è in caricamento