Attualità

La Ferrari da sogno nascosta sul Lago di Como

Peter Giacobbi ha lavorato 10 anni per costruirsi una Testarossa d'epoca 

La Ferrari Testarossa di Giaocobbi in un frema del video

Ci sono voluti 10 anni di lavoro, ma alla fine il sogno di Peter Giacobbi è diventato realtà. La sua amata Ferrari Testarossa ora può sfrecciare sulel strade d'America. Tutto è iniziato quando l'uomo, un ingegnere alle spalle grandi esperienze sia di corse automobilistiche sia di progettazione, ha trovato una carrozzeria in alluminio depositata in un magazzino sul Lago di Como da 50 anni. Un prototipo Ferrari realizzato dal venditore stesso che voleva anch’egli costruirsi una Ferrari da solo, senza poi esserci mai riuscito.

La Ferrari Testarossa d'epoca era la sua auto preferita da sempre, quella guidata dai miti delle quattro ruote come Hill, Lovely, Allison e Gendebien. L'originale di quegli anni può arrivare anche a 30 milioni di euro, una cifra che ha spinto Peter alla folle idea di costrurirsi il suo modello dotato solo ed esclusivamente di componenti originali dell'azienda di Maranello. Per quanto riguarda la motorizzazione Giacobbi si è procurato un V12 di una Daytona anni Sessanta  modificato a .4 litri; le sospensioni anteriori invece sono state prese da una 330 GTC, quelle posteriori da una 400i. Nella Testarossa griffata "Giacobbi" ci sono anche alcuni elementi davvero originali, come i fanali posteriori, il bocchettone del carburante in alluminio con l’apertura a scatto. Il risultato finale è comunque incredibile, il sapore Ferrari non manca affato. La carrozzeria è stata ribattuta a mano e volutamente non è verniciata, in modo da conservare il carattere artigianale e il senso del tempo che ha caratterizzato questa impresa. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Ferrari da sogno nascosta sul Lago di Como

QuiComo è in caricamento