Damon Albarn dei Blur sul Lago di Como insieme a Fatoumata Diawara

Dopo Jovanotti Fatou sarà ospite dei Gorillaz, il progetto parallelo Albarn

Fatoumata Diawara con Damon Albarn dei Blur

Dopo il bagno di follla a Linate per il Jova Beach, Fatoumata Diawara, lariana d'adozione, sta vivendo un altra magica esperienza sul Lago di Como con un dei suoi più cari amici: Damon Albarn leader dei Blur, considerati uno delle band più importanti del britpop, movimento musicale molto popolare negli anni Novanta

Tuttavia, durante la propria storia la band ha attraversato due periodi molto differenti dal punto di vista artistico. Il primo periodo coincide con l'esplosione britpop in Europa, che l'ha consacrata stella nascente della musica anni Novanta assieme a Suede, Pulp, Supergrass e successivamente Oasis. A partire dall'album Blur (1997), la band si è accostata ad uno stile più vicino all'indie rock e all'alternative rock. Parallelamente Damon Albarn ha dato vita ai Gorillaz, con i quali ha pubblicato sei album tra il 2001 e il 2018, l'ultimo si intitola Now Now.

Ed è proprio per un futuro progetto dei Gorillaz che Damon e Fatou, che in passato hanno già collaborato più volte, si trovano sul Lago di Como dove insieme stanno girando il video di un brano registrato ieri. Alle riprese sul motoscafo hanno partecipato anche Jamie Hewlett , membro dei Gorillaz, voce di uno dei cartoni, direttore artistico, e Remi Kabaka, grande illustratore, cartoonist. videomaker. 

Fatoumata Diawara, candidata ai recenti Grammy awards 2019, ha pubblicato il suo ultimo album Fenfo lo scorso anno. Registrato tra Mali, Burkina Faso, Barcellona e Parigi, il disco ha suggellato il successo del tanto acclamato lavoro di debutto FatouFenfo è traducibile come “qualcosa da dire”. Il disco ha infatti molto da raccontare, e lo ha fatto con uno stile a volte esuberante nella sua contaminazione pop. Un afropop ricco di felici intuizioni, tra geniali contaminazioni funky, leggerezze tropicali piacevolmente esotiche e sintesi pop trascinanti come un rock’n’soul anni 70, anche se è nel pregevole uptempo di Kanou Dan Yen che la musicista trova il perfetto equilibrio tra la modernità afro-disco e le sonorità antiche della kora. Uno spirito musicale guerriero, che non ha paura di denunciare le grandi tragedie che avvengono nella sua terra d’origine.

Today in the lac of Como with my brother Damon Albarn and @hewll!! Have a wonderful day!❤️❤️❤️❤️🥰

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un post condiviso da Fatoumata Diawara (@fatoumata_diawara__) in data:

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' morto l'uomo ghepardo di Como

  • Gemelli uccisi, al funerale la lettera della madre e 'Un senso' di Vasco Rossi per l'ultimo straziante saluto

  • Tragedia in Valchiavenna, 37enne di Mariano Comense precipita in un dirupo e muore

  • Stipendi in Ticino: un commesso guadagna in media 5mila franchi, un'ostetrica fino a 8mila

  • Multa fino a 1.500 euro per chi pesca un siluro e non lo ammazza

  • I 7 punti panoramici dove vedere il Lago di Como

Torna su
QuiComo è in caricamento