rotate-mobile
Attualità

Ancora fumata nera per gli eventi estivi a Villa Olmo: ora c'è il rischio che salti tutto

Si attende una comunicazione ufficiale da Palazzo Cernezzi che prende ancora tempo

La notizia, se confermata, non sorprenderebbe nemmeno più. Nonostante le parole dell'assessore alla Cultura Enrico Colombo, era ormai chiaro da tempo che qualcosa stesse andando storto per quanto riguarda gli eventi estivi a Villa Olmo. Dopo il bando andato deserto per le  Villa Olmo Nights, annunciate addirittura lo scorso gennaio, il rischio di un secondo flop è sempre più vicino. Un primo forte segnale, seppure annunciato con toni quasi trionfalistici, è arrivato con il ripiego a Palazzo Cernezzi della rassegna jazz, evento live che, certamente, avrebbe dovuto svolgersi a Villa Olmo.

Allora, diciamolo: se fosse vero che questa amministrazione doveva ripartire da zero in tema di eventi estivi, è altrettanto vero che questi 12 mesi sono trascorsi invano. Di certo c'è, almeno in questo campo, che il sindaco e il suo assessore, nonostante le difese d'ufficio, stanno pagando tutta l'inesperienza del caso. Perché quello di organizzare una manifestazione live è un mestiere per il quale esistono, anche sul nostro territorio, persone e operatori qualificati. Sarà quindi un'estate con eventi e piazze di ripiego? Difficile che in pochi giorni, e siamo già al 6 luglio, tutta la documentazione necessaria, fin qui ritenuta non idonea sia dal punto di vista tecnico sia dal punto di vista della sicurezza, venga regolarizzata. Al momento da Palazzo Cernezzi vige il silenzio: a precisa domanda sulla possibilità che le Villa Olmo vengano fatto o meno, non abbiano ottenuto alcuna risposta. Ma intanto alcuni eventi inerenti le Villa Olmo Nights inseriti per il mese di luglio sulla piattaforma eventribe sono spariti. Altro indizio che non depone a favore di una buona soluzione della vicenda estiva. 

Comunque vada a finire, ci sarà da meditare per fare tesoro dei tanti errori commessi. Magari partendo dal presupposto che un comune deve indicare con largo anticipo una propria visione sugli eventi estivi della città e trovare qualcuno disposto a praticarla nei tempi necessari. Il primo tentativo di collaborazione in corsa tra Comune e Fondazione Como4Como è vicino a gettare la spugna, almeno su Villa Olmo, almeno per quest'anno. Salvo miracoli.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ancora fumata nera per gli eventi estivi a Villa Olmo: ora c'è il rischio che salti tutto

QuiComo è in caricamento