Attualità

L'estate migliore per visitare il Lago di Como, lo dice il Telegraph

Niente assembramenti e tanta bellezza, il miglior biglietto da visita per questa terribile stagione storta

Lago di Como (foto m/p)

Probabilmente ha proprio ragione il popolare quotidiano inglese: paradossalmente questo potrebbe essere davvero l'anno migliore per visitare il Lago di Como. L'emergenza covid ci ha consegnato un 2020 spettrale, che ovviamente non ha risparmiato nemmeno il Lario. Senza visitatori d'oltreoceano, americani in particolare, il lago ha perso una quota considerevole di turisti e vip che abitualmente affollavano le strutture alberghiere del lago che ci invidiano in tutto il mondo.

Oggi invece basta prendere un motoscafo e fare un giro su è giù per il Lago di Como, dalla Tremezzina a Bellagio, da Nesso a Torno, da Menaggio a Domaso, per rendersi conto di quante poche barche si incontrino anche in agosto. Non si ha memoria di un lago così tranquillo d'estate. Ragion per cui, senza la grande folla abituale, queste settimane di agosto e settembre si protrebbero presentare - almeno per i molti turisti europei che ancora non hanno visitato il lago - come un'opportunità unica per visitare il lago più bello del mondo.

Sarà difficile - e davvero ci auguriamo tutti non solo che non succeda più ma anche che si torni alla normalità quanto prima - ritrovare un Lago di Como così poco invaso dai turisti di tutto il mondo in estate. Prima di altri lo hanno capito i francesi e i tedeschi che hanno in parte colmato il vuoto e approfittato dell'era coronavirus per godere delle meraviglie del Lario senza dover fare lunghe file ovunque. Niente assembramenti e tanta bellezza, il miglior biglietto da visita per questa terribile stagione storta. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'estate migliore per visitare il Lago di Como, lo dice il Telegraph

QuiComo è in caricamento