Insulti razzisti alla partita, chiama "scimmia" l'avversario di colore: espulso giocatore del Villaguardia

Epiteti razzisti anche dalla tribuna

Giocatori della Pro Olgiate (foto Facebook Pro Olgiate)

Insulti razzisti alla partita tra il Villaguardia e la Pro Olgiate Asd che si è svolta a sabato 21 dicembre 2019 al campo di via Europa Unita nella frazione di Maccio. Sulla pagina Facebook della Pro Olgiate è apparso un posto nella tarda serata:

“Negro”, “Scimmia”. In campo e fuori dal campo. Da un avversario, ma anche dalla tribuna. Essere vittima di razzismo nel 2019 credevamo fosse impossibile, ed invece succede. Succede ancora. Voi che vi siete rivolti con queste parole ad un ragazzo di 17 anni, fino a ieri eravate solo degli ignoranti, da oggi siete anche delinquenti denunciabili.

Durante la partita del campionato Juniores Under 19 un giocatore di 18 anni del Villaguardia si sarebbe rivolto a un avversario di 17 anni di colore appellandolo con disprezzo. Anche dalla tribuna si sarebbe levato qualche insulto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Remo Ruffini, presidente di Moncler a Fontana: "Ridateci i milioni donati per la Fiera"

  • Ecco cosa cambia se Como entra in zona arancione

  • Mascherine: i 5 errori da non commettere per evitare il contagio

  • Il Lago di Como, da paradiso dei vip a caso mondiale di covid: un danno incalcolabile

  • Piccole imprese che resistono, la storia di Alessandra :"I miei clienti, la mia forza mi dicevano: non mollare"

  • Deserto Malpensa: le surreali immagini di un viaggio da Como ad Addis Abeba

Torna su
QuiComo è in caricamento