menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di Maurizio Moro

Foto di Maurizio Moro

Una passeggiata di fine estate: la magia del piccolo borgo di Erbonne

Il nostro lettore, Maurizio Moro, esperto escursionista ci consiglia questo percorso della durata di 45 minuti circa

Settembre ci regalerà ancora delle belle giornate, adatte per camminate ed escursioni. Il nostro lettore, Maurizio Moro, esperto escursionista ed eccellente fotografo, amante di panorami e paesaggi mozzafiato, ci ha consigliato una camminata, della durata di circa 45 minuti, adatta a tutti. 

« Ecco come si fa ad arrivare a Cà del Moro ed Erbonne. È facile: si arriva fino ad Argegno e si passa, appena dopo il curvone (che gira a destra) si svolta a sinistra per la Val d’Intelvi. Raggiunto San Fedele d’Intelvi e, passata la piazza dopo un rettilinio di circa 200 metri, si gira a sinistra per Casasco ed Erbonne. Arrivati a Casasco, si proseguie dritto, passando in mezzo al paese (attenzione la strada è stretta).

Sempre mantenendo l’unica strada asfaltata che c’è, dopo 3 km e mezzo si arrivia al Pian delle Alpi dove sulla sinistra in basso c’è il rustico CÀ del Moro e a destra un’area attrezzata per picnic con tavoli.

A bordo strada si può parcheggiare e godersi un pò il panorama. Poi si può riprendere la macchina ( ma anche andare anche a piedi, per i meno pigri!) e con altri tre km e mezzo si arriva nel delizioso Borgo di Erbonne dove la strada termina e c’è anche il confine svizzero. Se si va in macchina 150 metri prima del paesino c’è un parcheggio dove bisogna parcheggiare dato che iin paese possono andare solo i residenti. Il mio consiglio è se andate in una bella giornata, di parcheggiare al Pian delle Alpi e farvi una bella passeggiata fino ad Erbonne (tra l’altro la passeggiata puó essere fatta ad anello andata sulla strada asfaltata e ritorno dal bosco, o viceversa) con cartelli che ti segnalano bene il percorso (circa 45 minuti di durata).

Ad Erbonne e d’uopo visitare il Paesino e vi consiglio anche di pranzare nell’osteria deliziosa (Osteria del Valico aperta da Mercoledì a Domenica consigliata la prenotazione) con un’ottimo rapporto qualità prezzo.»

Erbonne, per chi non lo ricordasse, è un piccolo ma delizioso borgo, composto da 52 edifici e ad esso fanno riferimento alcune altre cascine, sostre (edifici aperti ad uso di ricovero del bestiame) e tipiche case in pietra dell'Alpe Squadrina. Attualmente vanta meno di 10 abitanti. Una curiosità? Dal 1947 al 1977 è stata attiva una piccola caserma della Guardia di Finanza, operativa nel contesto del fenomeno del contrabbando, essendo, appunto, molto vicina al confine svizzero.

(foto di Maurizio Moro)

Maurizio Moro-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Avanza l'ipotesi zona rossa per tutta la Lombardia dall'8 marzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento