rotate-mobile
Sabato, 20 Aprile 2024
Attualità

Due comaschi ricevono 1200 euro per volo in ritardo di 17 ore

Applicato il Regolamento Comunitario che tutela i passeggeri anche in casi di ritardo

Succede spesso ma sempre più spesso si può essere tutelati. Non solo quando i voli vengono cancellati ma anche quando accumulano ritardi importanti. Come ad esempio per il volo Milano La Romana, che ha portato un ritardo di oltre 17 ore, cambiando tutti i piani previsti in precedenza. Anziché atterrare alle 14, come previsto, il volo, decolalto da Malpensa, è giunto all’aeroporto di La Romana, in Repubblica Domenicana, solamente alle 7. Un ritardo di oltre 17 ore per due passeggere di Como, avvenuto l’1 agosto 2019, che ha portato non pochi disagi alle due viaggiatrici e ad altri passeggeri del volo. Sulla questione è intervenuto il Giudice di Pace di Busto Arsizio, che, pochi giorni fa, ha condannato Neos al pagamento di 1200 euro nei confronti delle due passeggere.

«Il Giudice di Pace di Busto Arsizio – commentano da ItaliaRimborso, che ha assistito le passeggere - , ha applicato il Regolamento Comunitario 261/2004, che tutela i passeggeri aerei anche in casi di ritardo aereo. Oltre le tre ore di ritardo, infatti, i passeggeri possono richiedere la compensazione pecuniaria. Nella fattispecie non vi erano circostanze di sciopero o di condizioni meteo avverse che incidessero sulla rotta aerea. Inoltre, come mostrato dal Giudice, il caso di bird strike avvenuto due giorni prima, interrompe il nesso causale con il ritardo».

ItaliaRimborso punta a far valere i diritti dei viaggiatori ed ancora una volta ha ricevuto una sentenza favorevole, accaduto come il 98,1% dei casi. Per attivare l’assistenza, senza alcun prezzo per il passeggero, è possibile farlo agevolmente, compilando il form presente nell’homepage del sito italiarimborso.it.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due comaschi ricevono 1200 euro per volo in ritardo di 17 ore

QuiComo è in caricamento