Venerdì, 18 Giugno 2021
Attualità Via Giuseppe di Vittorio, 17

Sesso e droga sul pianerottolo di casa: in via di Vittorio un papà chiede aiuto

Roberto Laconi vive con la moglie e la figlia di 11 anni in una casa Aler: "Ma così non è vita"

La zona non è più quella che era negli anni Ottanta, ma certo ancora qualche problema di legalità c'è ancora in via di Vittorio a Como. Non si può dire se tanto o poco di più che in altre zone della città, ma certo la segnalazione che ariva da un papà residente al civico 17 di un edificio di proprietà Aler lascia esterrefatti. Tanto più se si pensa che ancor prima di contattare QuiComo il signor Roberto Laconi, papà di una bimba di 11 anni, ha segnalato la situazione alle forze dell'ordine e alla stessa Aler.

Il video girato fuori dalla porta di casa

"Sono venuto ad abitare qui nell'aprile 2017 con mia miglie e mia figlia - racconta Laconi - e quando mi è stata assenata questa casa ero contento ma non sapevo dove sarei finito". Non ci è voluto molto per accorgersi che non si trattava di un luogo ameno. Il suo appartamento è situato al quinto piano ed è l'unico presente in quel pianerottolo. Forse contando proprio sullo scarso passaggio di inqulini alcuni balordi hanno fatto di quel pianerottolo il proprio punto di ritrovo per stare al coperto e al riparo da occhi indiscreti. Ed ecco cosa si ritrova fuori dalla porta la famiglia Laconi: "C'è sporcizia lasciata da alcuni giovani che consumano palesemente sostanze stupefacenti sia di giorno che di notte, generalmente quando in casa non siamo in casa o quando siamo al lavoro o a scuola. E' palese che questo pianerottolo sia diventato luogo di consumo di droghe ma anche di spaccio. Ho trovato polvere bianca che la polizia ha raccolto per farla analizzare".

Ma non è tutto. Il pianerottolo al quinto piano piano del civico 17 di via di Vittorio, stando a quanto raccontato dal signor Laconi, sembra che venga utilizzato anche per fare un'altra cosa: sesso. Non si sa se venga svolta attività di prostituzione "ma ho comunque trovato più di una volta preservativi usati".

Adesso il signor Laconi dice basta: "Mi sono stfato di pulire, am se non lo faccio io non lo fa nessun altro. Ho chiesto l'intervento delle forze dell'ordine e della stessa Aler, ma la situazione è semprela stessa. Così non possiamo vivere: abbiamo una bambina di 11 anni. Voi vi fidereste a stare qui?".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sesso e droga sul pianerottolo di casa: in via di Vittorio un papà chiede aiuto

QuiComo è in caricamento