Alla direzione del Conservatorio di Como si candidano Dal Bon e Zago

Intanto al Verdi è tempo di esami

Conservatorio

Atteso rinnovo alla direzione del Conservatorio di Como: il Maestro Carlo Balzaretti, dopo sei anni di intensa e proficua attività al timone dell'istituzione, è pronto a cedere il posto al successore. L'elezione è fissata per i primi di settembre, con seggi aperti nei giorni 2,3 e 4 (e replica a due settimane di distanza, in caso di non raggiungimento del quorum). A candidarsi per l'incarico alla guida del "Verdi" sono in due: Bruno Dal Bon, docente di esercitazioni orchestrali, classe 1958, e Vittoro Zago, docente di composizione, classe 1967. Dopo essersi presentati all'elettorato dei colleghi, in un Collegio docenti particolarmente affollato di presenze e ricco di interventi e domande (on-line, ovviamente, come le indicazioni sanitarie prescrivono) sono pronti per una campagna insolitamente distribuita nei mesi estivi. 

Programmi elettorali dei candidati alla direzione per il triennio 2020/2023

dal bon-3

Dal Bon Bruno (foto sopra)

 Zago Vittorio (Foto sotto)

Intanto al Verdi è tempo di esami, Dopo un anno scolastico tanto particolare, per certi versi snaturato rispetto alla tradizione, per certi altri stimolato a rinnovarsi e a inventare, si tirano i conti di quattro mesi di didattica a distanza: nessuno avrebbe mai immaginato di insegnare stando lontani, docenti e allievi, vedendosi e ascoltandosi solo attraverso lo schermo di un computer. La musica è un'arte che chiede sin da subito di respirare insieme, di ascoltarsi da vicino, di fraseggiare in sintonia, di cantare. Tutti comportamenti venuti meno, anzi vietati, a causa del Covid. La sfida che all'inizio poteva sembrare un paradosso, quasi un percorso per moto contrario, alla fine ha portato i suoi frutti: le fitte giornate di esami in calendario in questi giorni - adeguati ai nuovi dettati dei protocolli di sicurezza sanitaria - stanno portando risultati interessanti, persino al di là delle aspettative.

vz-2019-col_quadrata-2

Nella nuova sezione denominata "Conservatorio in residence", creata in questi mesi di emergenza Covid nel sito del Conservatorio (www.conservatoriocomo.it) si possono incontrare alcune testimonianze significative delle attività svolte in quest'anno accademico. Nei video, pubblicati in successione cronologica, colpisce lo scarto di passo, dai concerti e saggi in pubblico, affollati, dove si suona, si canta, si recita a stretto contatto gli uni con gli altri, e dal 24 febbraio alla solitudine delle registrazioni realizzate nelle proprie stanze, in isolamento. Dove tuttavia, grazie all'energia positiva degli interpreti, la musica rimane un gesto forte, lanciato verso l'esterno. 

"Pillole musicali dalla quarantena" è il titolo (con doppio senso ammiccante) che si è voluto dare a questi primi messaggi di speranza - oltre che di qualità - creati autonomamente da alcuni studenti, che si sono trovati a dover preparare dei video in funzione degli esami di Conservatorio: i primi due selezionati raccontano i due estremi del percorso formativo strumentale. Di qui il brano per l'ammissione ai corsi propedeutici, di là quello per l'esame finale di laurea specialistica: di qui il giovanissimo Edoardo Mantellassi, bella promessa della classe di violoncello del Maestro Guido Boselli, che con eleganza naturale suona il primo movimento del "Concerto n.4 in sol maggiore" di Georg Goltermann (1824-1898), accompagnato al pianoforte dalla mamma; di là, pronta a spiccare il volo verso altri traguardi, il flauto di Anna Ratti, laureanda del corso di Biennio nella classe del Maestro Maurizio Saletti, virtuosa e dalle sgranate agilità nella "Sonata in mi maggiore BWV 1035" di Johann Sebastian Bach. Ingegnosamente, si è da sola adattata una base al clavicembalo trovata in rete, così realizzando una buona registrazione del brano, completo di basso continuo. Altri esempi di creatività musicale e tecnologica non sono mancati, provenienti dalle classi di composizione, come dimostrano Victor Gordo Cantallops e Giacomo Favitta, che in solitudine hanno "montato" due esercizi contrappuntistici davvero brillanti, sovrapponendo a collage le diverse voci, per gli esami della classe di Eros Negri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Remo Ruffini, presidente di Moncler a Fontana: "Ridateci i milioni donati per la Fiera"

  • Ecco cosa cambia se Como entra in zona arancione

  • Cantù, Lidl chiuso fino al 29 novembre per aver violato il Dpcm. Le scarpe non c'entrano nulla

  • Como, chiuso il bar Mitico: multati anche i clienti che consumavano sul posto cibi e bevande

  • Como in zona arancione da domani o dal 4 dicembre? Ma cambia poco

  • Valduce, la ragazza sul tetto dell'auto che cerca la mamma

Torna su
QuiComo è in caricamento