Attualità

I detriti nel lago di Como bloccano anche gli idrovolanti

Una massa enorme ha invaso il primo bacino dopo l'ennesima ondata di maltempo

Era già successo nel luglio del 2021, quando un'enorme massa di detriti si era accumulata nel primo bacino del lago di Como a causa del maltempo che anche allora aveva colpito il Lario. Ora, dopo l'ennesimo nubifragio che sta segnando l'estate 2024, ci risiamo. Infatti, oltre alla piena, diverse tonnellate di detriti si sono riversate soprattutto nella zona dell'Hangar di Como, dove per gli idrovolanti sono diventato impossibile le operazioni di decollo e atterraggio. Secondo quanto abbiamo appreso dall'Aero Club, ci vorranno almeno una decina di giorni prima che tutto possa tornale alla normalità. Dal lago, come già successo tre anni fa, i detriti verranno prima trasportati sul piazzale e poi rimossi definitivamente. Ma data la mole del materiale, ci vorrà tempo. Tuttavia, gli addetti sono già al lavoro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I detriti nel lago di Como bloccano anche gli idrovolanti
QuiComo è in caricamento