rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Attualità Argegno

La riapertura della Regina accolta da un bagno di folla per De Sfroos

Ad Argegno una grande festa in musica, viatico per la nuova stagione turistica del lago di Como

Voleva essere una festa e una festa è stata. Argegno e Colonno, così come tutta la Tremezzina, avevano voglia di tornare alla normalità dopo il lungo "lockdown" viabilistico imposto dalla chiusura della Regina per la realizzazione della variante. Un concertone che ha accolto la ripartenza ma anche l'inizio della nuova stagione turistica sul lago di Como. Sia il sindaco di Argegno, Anna Dotti, sia il sindaco di Colonno, Davide Gandola, hanno sottolineato nei loro saluti iniziali lo spirito dell'evento dopo mesi di difficoltà per tutti i cittadini.

gandola - dotti - pratelli-2

Il live, organizzato da MyNina spettacoli di Gianpiero Canino, ha richiamato ad Argegno sin dal tardo pomeriggio una folla festante che ha riempito tutta la piazza sino a sera tarda. Sul palco si sono alternati Gigi Ceresa & Cachito, Simone Peduzzi e Sabrina Morganti, Giancarlo Crea & Fabio Colombo, Ibravi, Push Button Gently, GvH, per arrivare poi al momento clou dell'evento con i Tirlindana e Davide Van De Sfroos (foto sotto di Andrea Ostoni). Tanta musica dal vivo che ha sì salutato la riapertura della Regina ma che ha dato anche il senso della comune voglia di tornare a vivere insieme, provando a mettere alle spalle almeno la pandemia. 

de sfroos-7

Sul lago di Como, dove già sono tornati molti turisti, ci si aspetta una stagione da tutto esaurito già dalle prossime vacanze pasquali, con la speranza che il tragico conflitto in Ucraina, che sta tenendo col fiato sospesto tutto il mondo, possa presto trovare una soluzione di pace. E in questo senso proprio la musica può essere uno degli strumenti per mandare un segnale potente a chi pensa che alla bombe si debba rispondere solo con altre bombe. Ad esempio riascoltando una delle tante canzoni contro la guerra scritte proprio da De Sfroos: "Sciuur capitan, questa che l'è la verità, adess ghe n'ho piee i ball, Giovanni el turn a cà. Sun sempru staa ai tuoi urdini, e t'ho mai tradì, però questa sira questa guera m'ha stuf". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La riapertura della Regina accolta da un bagno di folla per De Sfroos

QuiComo è in caricamento