menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
In foto: un plastico che ricostruisce la linea

In foto: un plastico che ricostruisce la linea

Dal Governo 78 milioni di euro per l'elettrificazione della linea Como-Lecco

L'intervento lungo la tratta di 36,8 km consentirà di istituire nuovi servizi oggi ancora non esistenti e prolungare il tracciato dei treni dalla Svizzera a Lecco

Una notizia attesa da anni: il Governo ha dato il via libera alla elettrificazione della linea ferroviaria Como-Lecco. Nel piano di investimenti da 1,4 miliardi di euro stanziati dal gruppo delle Ferrovie dello Stato nell'arco temporale 2020-2024, sono infatti stati ufficializzati gli interventi in programma nei prossimi anni: tra le linee interessate, c'è anche la Como-Lecco.

L'intervento lungo la tratta di 36,8 km consentirà di istituire nuovi servizi oggi ancora non esistenti e soprattutto di prolungare il tracciato dei treni provenienti dalla Svizzera fino a Lecco. Non solo: l'elettrificazione permetterà di utilizzare anche i treni merci tra Chiasso e Lecco, treni merci che ora sono costretti a utilizzare il percorso Seregno-Carnate.

Grazie all'impegno del comitato pendolari Como-Lecco 

L'investimento complessivo per l'elettrificazione della Como-Lecco è pari a 78 milioni di euro: una rivoluzione positiva per la mobilità pubblica. «All'inizio nessuno credeva che sarebbe stata elettrificata la linea Como-Lecco ma ora finalmente il nostro sogno è diventato realtà. Questo risultato è stato raggiunto anche grazie al grande impegno del gruppo dei Pendolari della Como-Lecco che ha sostenuto e creduto nell'opera in modo instancabile con una serie di appuntamenti di promozione del progetto. Non posso dimenticare l'impegno profuso dalle associazioni come Legambiente Cantù e Circolo Ambiente Ilaria Alpi, sempre attive con diversi incontri di sensibilizzazione sul tema», dichiara Raffaele Erba, consigliere regionale del Movimento 5 Stelle.

«Ci tengo a rivolgere un ringraziamento particolare all'ex Ministro dei Trasporti Danilo Toninelli e al suo staff per aver sostenuto quest'opera attraverso la richiesta di sviluppare lo studio di fattibilità determinante per dare il via libera all'intervento. Se dal Piano Marshall di Regione Lombardia arriveranno oltre 200 milioni di euro per potenziare le infrastrutture del territorio comasco, è giusto sottolineare che solo per l'elettrificazione della Como-Lecco arriveranno 78 milioni di euro da Roma per le nostre due province. L'intervento porterà significativi benefici non soltanto a comaschi e lecchesi ma a tutti i fruitori dei servizi ferroviari»

Si esprime in merito anche il consigliere regionale Angelo Orsenigo: «Nonostante gli investimenti sulla linea siano un'ottima notizia, però, è importante non dimenticarsi che da mesi i pendolari che utilizzano la tratta denunciano la drastica diminuzione delle corse da 23 a 12 al giorno. Diminuzione dovuta al Coronavirus che ha di fatto azzoppato la Como-Lecco e per cui è necessario che Regione, insieme a Trenord, intervenga istituendo corse ogni mezz’ora negli orari di punta. Dobbiamo esigere da Regione anche un maggior numero di carrozze per permettere un adeguato distanziamento sociale.»

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Como e la Lombardia in zona arancione da lunedì 1 marzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento