Attualità

Dagli abissi al cielo

Aero Club Como e Invincible Diving uniti per regalare un sorriso con la Madonna del Lago

Madonna del lago

Le due associazioni sono unite in una rinnovata collaborazione per promuovere iniziative sul Lago di Como che possano abbattere barriere culturali e sportive. La Madonna del Lago, nelle acque della Baia del Pizzo, vicino a Cernobbio, sarà raggiunta, nell’operazione denominata Dagli abissi al cielo, via acqua e cielo, in profondità e in sorvolo, dai sommozzatori con disabilità, già addestrati da Invincible Diving, provenienti dall’ AUS Niguarda onlus (Associazione Unità Spinale) dell’Ospedale Niguarda di Milano.

Aero Club Como porterà in volo alcuni sommozzatori, addestrati da Invicible Diving, in pellegrinaggio alla Madonna del Lago. Un un’esperienza unica, altamente formativa per la Scuola di Volo e per tutto il Club, che avverrà, compatibilmente con le condizioni metereologiche, sabato 31 ottobre 2020.

Un progetto che ha visto scendere in campo:
Il Comune di Cernobbio – Autorità Di Bacino del Lago di Como –
HSA Italia (Handicapped Scuba Association) - ROAN Comando Aero Navale della Guardia di Finanza di Como – Como Servizi Urbani - Associazione Unità Spinale Ospedale Niguarda Milano – AUSportiva Niguarda – Cooperativa Spazio Vita Niguarda – Diversi Sponsor , Aziende Lombarde e proprietari terreni e demaniali quali Villa Pizzo attraverso la famiglia Lodigiani e Darsena del Pizzo attraverso la famiglia Schettino.

Una nuova sinergia nasce sulle rive del Lago di Como, sancita da un entusiasmante principio di collaborazione tra Aero Club Como e l’associazione di Cernobbio Invincible Diviing, branca sportiva subacquea dell’Associazione Unità Spinale e AUSportiva, Ospedale Maggiore di Milano NIGUARDA.

madonna-2

L’iniziativa nasce nelle file del neoeletto Direttivo di Aero Club Como sul territorio di Cernobbio, con la nascita della prima palestra subacquea realizzata per “tutti”, nelle acque della Baia del “Pizzo”. Un luogo di scuola, di formazione e di culto per una nuova frontiera di un turismo subacqueo a Cernobbio “fatto per tutti”, sia persone con disabilità fisica e sensoriale sia per allievi all’inizio del loro percorso formativo subacqueo, ma anche semplici fedeli che desiderino far visita alla Madonna del Lago.

La Madonna del Lago è una scultura in bronzo alta oltre 2 m, depositata a 6 metri di profondità, facilmente accessibile anche da chi sia portatore di una disabilità. La Madonna del Lago è stata realizzata e donata da diversi sponsor e benefattori, quale omaggio e devozione della città di Cernobbio alla Madonna del Bisbino. Si tratta di scultura che, con la gettata del basamento in cemento armato, raggiunge un peso complessivo di quasi 500 kg. È annessa una campana in ottone, collocata ai piedi della Madonna, che rievoca il santuario della Madonna del Bisbino, il cui eco, dopo tre rintocchi, permette di elevare al cielo la preghiera dei fedeli. La Madonna del Bisbino è protettrice di tutti i naviganti e sportivi subacquei.

“Si tratta di un’operazione nelle corde dell’Aero Club Como e della Scuola di Volo. – afferma il presidente Enrico Guggiari – Siamo da sempre impegnati sul territorio, in attività organizzate in sinergia con altre associazioni, per valorizzare il Lago e le sue mete e renderle accessibili a ogni tipo di fruizione.
Si tratta di un’iniziativa che non solo vede coinvolti i soci e i piloti, ma, per l’alto valore formativo, mira a sensibilizzare anche i nostri allievi e le nuove generazioni ai temi legati all’accessibilità. È con la concretezza che possiamo offrire un esempio reale di sinergie territoriali e di solidarietà e siamo felici che questa collaborazione con Invincible Diving si realizzi proprio nell’anno in cui celebriamo il 90° dalla fondazione del Club e della Scuola di volo".

IMG_3104-2

“Questa iniziativa è nata quando ho conosciuto l’attività di Invicible Diving – afferma Enzo Schettino, consigliere dell’Aero Club Como e fautore dell’iniziativa Dagli abissi al cielo – quando ho capito con quale dedizione e con quale spirito Invincible Diving si impegna per dare una gioia a chi, purtroppo, ha delle disabilità. Allora ho realizzato che anche noi dell’Aero Club Como, mostrando a questi ragazzi il lago dall’alto, potevamo dischiudere loro una prospettiva diversa da quella che solitamente sperimentano con percezioni tattili.

“Invincible Diving nasce da una scommessa fatta anni or sono, quando è emersa la necessità di contribuire al lavoro di alcuni nostri istruttori e simpatizzanti che già operavano nel campo della disabilità” – afferma Giuseppe Mazzeo, presidente di Invincible Diving – “Dopo alcune riflessioni ci siamo detti ‘proviamoci, sicuramente qualcosa di buono riusciamo a fare’. E da lì, siamo cresciuti fino ad arrivare all’attuale associazione, che conta un nutrito gruppo di amici, che si impegna nel regalare un sorriso. Questa è la frase che tutti noi portiamo ovunque, un progetto ambizioso che cresce ogni giorno. I progetti si susseguono, le iniziative sono innumerevoli, i contatti quotidiani sempre e solo con un unico scopo: il Gruppo! Abbiamo bussato a tante porte per farci conoscere, così è iniziato un percorso di collaborazione con istituzioni e associazioni a livello nazionale, tra cui HSA Italia, l’Unità Spinale dell’Ospedale Niguarda di Milano, ma anche realtà completamente diverse dalla nostra, come l’Aero Club Como, che oggi qui ci ospita. Siamo cresciuti tutti insieme e abbiamo condiviso realtà completamente diverse, nella ricerca della crescita reciproca e con l’obiettivo di imparare insieme.”

“L’idea nasce nel 2016, in una visione sportiva, di attività subacquee, che voleva portare al di fuori delle mura dell’Azienda Ospedaliera di Niguarda” – afferma Bruno Frangi – “chi aveva subito gravi traumi alla colonna vertebrale o era affetto da paraplegia o tetraplegia. In collaborazione con la precedente giunta comunale cernobbiese, Invincible Diving ASD insieme ad AUSportiva Niguarda, ha potuto organizzare la prima Festa dello Sport per Tutti, una manifestazione che ha permesso di praticare sport congiunti tra normo dotati e ragazzi disabili. Dopo il successo della prima edizione, la Festa dello Sport per Tutti è diventata un appuntamento annuale, sostenuto dall’attuale giunta comunale.
A seguire si è avuta l’intuizione di iniziare a mappare il territorio, in collaborazione con le scuole primarie e secondarie di Cernobbio, per sensibilizzare all’argomento, con lo scopo di redigere una mappa dettagliata con itinerari, luoghi accessibili e strutture ricettive, che potessero offrire servizi per persone con difficoltà motorie o disabilità.

Ed ancora il passo successivo è stato pensare di portare sul Lario la prima scuola Nazionale di subacquea per portatori di handicap (in collaborazione con HSA Italia), identificando nella Baia del Pizzo la zona di immersione ideale. Questa fase del progetto si concluderà nella primavera 2021. La Baia del Pizzo sarà una sicura zona scuola di immersione, destinata a tutti, non solo diversamente abili, e sarà allo stesso tempo luogo di culto, per la presenza della statua della Madonna del Lago e della campana del Santuario della Madonna del Bisbino, che protegge e veglia sulla cittadina di Cernobbio. Sarà dunque una zona di formazione e di preghiera, raggiungibile con imbarcazioni provate o un’apposita imbarcazione (prima nel suo genere sul Lago di Como), che permetterà di mettere in acqua e di far riemergere persone paraplegiche e con disabilità.”

È altresì opportuno ringraziare chi, a titolo gratuito, ha fornito un preziosissimo contributo: MC Plast Fagnano Olona, nella persona di Luciano Melchiorri; Cerutti & Urio di Cernobbio, nella persona di Gian Battista Cerutti; Cincera srl Bizzarrone, nella persona di Antonello Cincera; Fala Argenteria di Cernobbio; Gli Amici di Como; FB Design Annone Brianza, nella persona di Misa Buzzi; Ghi.Mas. Lavori Subacquei; AcquaTech Lavori Subacquei; FGG Fratelli Guarisco cantieri nautici Albese con Cassano, nella persona di Claudio Guarisco; Autotrasporti Onofrio Maslianico, nella persona di Elio Onofrio.

Storia dell’iniziativa
L’idea nasce nel 2017 dalla volontà di portare un turismo degli sport dell’acqua a Cernobbio. La creazione della “Baia del Pizzo” è destinata a tutte le società subacquee che ne vorranno usufruire e mira a far conoscere il Lario a sportivi provenienti da più parti d’Italia. Questi potranno beneficiare dell’accoglienza di un incantevole cittadina lacustre creando anche noi la nostra “piccola Portofino e San Fruttuoso di Camogli lacustre”.
L’intento è quello di far compiere immersioni ad allievi con i propri istruttori, siano questi ipovedenti o affetti da paraplegia e tetraplegia. Apposite attrezzature sono già disponibili in seno ad Invincible Diving (attrezzature subacquee, gran facciali, due imbarcazioni adibite al trasporto di persone disabili con apposite attrezzature di sollevamento, barca di appoggio di primo soccorso e per Istruttori).
L’idea è anche quella di istituire un piccolo museo storico subacqueo, unico del suo genere, che
rappresenterà le varie epoche di storia cernobbiese dal 1913 ad oggi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

QuiComo è in caricamento