Lombardia zona rossa: cosa si può fare a Como

Un lockdown meno duro ma ugualmente con mille divieti

Como (Foto m/p)

Siamo di nuovo come a marzo, o quasi. Da domani, venerdì 6 novembre, la Lombardia torna infatti al lockdown. La regione è stata infatti inserita nella "area rossa" dal comitato tecnico scientifico del governo perché è considerata tra le zone più a rischio per la diffusione del coronavirus e da ieri anche per i comaschi è scattato quindi una sorta di secondo nuovo lockdown. 

Le linee guida fornite dalla presidenza del consiglio dei ministri, che sono chiaramente recepite nell'ultimo Dpcm lasciano poco spazio ai dubbi. Negozi chiusi, spostamenti vietati, bar e ristoranti solo da asporto: è un lockdown generale. 

Lombardia zona rossa, si può uscire di casa?

"È vietato ogni spostamento, anche all'interno del proprio comune, in qualsiasi orario, salvo che per motivi di lavoro, necessità e salute". In sostanza: non si può uscire di casa se non per i soliti "validi motivi" da provare con l'autocertificazione. Ovviamente si possono accompagnare a scuola e andare a riprendere i bambini che fanno lezione in presenza, dall'asilo fino alla prima media. Vietato andare da amici o parenti.

"Sono vietati - si legge nelle slide fornite dal governo - gli spostamenti da una regione all'altra e da un comune all'altro". Per i mezzi pubblici capienza che torna al 50%. Si lavora in presenza solo per "attività indifferibili", ha chiarito il premier Giuseppe Conte, altrimenti smart working per tutti.

Lombardia zona rossa, chi chiude e chi no

E ancora: bar e ristoranti sono chiusi 7 giorni su 7. "L'asporto è consentito fino alle ore 22", quando scatta il coprifuoco in tutta Italia. Per consegna a domicilio non ci sono restrizioni. 

Restano aperte edicole, tabaccherie, farmacie e parafarmacie, lavanderie, parrucchieri e barbieri, negozi di computer e negozi di abbigliamento per bambini, negozi di intimo (con limitazioni).  Chiusi invece i centri estetici e tutti gli altri negozi, fatta ovviamente eccezione per supermercati, beni alimentari e di necessità". 

Foto - Le linee guida del governo

coronavirus zona rossa cosa fare-2

Lombardia zona rossa, cosa cambia a scuola

Cambiamenti in vista anche per la scuola. "Didattica a distanza per la scuola secondaria di secondo grado, per le classi di seconda e terza media". 

Restano quindi aperte sole le scuole dell'infanzia, le scuole elementari e la prima media, i cui alunni - con obbligo di mascherina al banco a partire da 6 anni - frequenteranno in presenza. Chiuse invece le università "salvo specifiche eccezioni", spiegano dal governo. 

Zona rossa, passeggiata e sport sì

E ancora: "Sono sospese tutte le competizioni sportive salvo quelle riconosciute di interesse nazionale dal Coni e Cip. Sospese le attività nei centri sportivi". 

Rimane consentivo - stando a quanto reso noto dall'esecutivo - "svolgere attività motoria nei pressi della propria abitazione (la passeggiata) e attività sportiva solo all'aperto in forma individuale". 

Musei, teatri, cinema: saracinesche giù

Saracinesche giù anche per tutte le strutture di intrattenimento. "Sono chiusi musei e mostre, teatri, cinema, palestre". 

Stop anche alle attività di sale giochi, sale scommesse, bingo, anche nei bar e nelle tabaccheria". 

Foto - Le zone rosse in Italia

coronavirus zone rosse-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Como, anche Natale e capodanno in casa: ristoranti chiusi, il nuovo Dpcm cambia direzione

  • Lockdown di Natale: dal 20 dicembre al 10 gennaio tutti a casa

  • Como, litiga con la moglie e cammina per 450 chilometri per smaltire la rabbia

  • Cantù, Lidl chiuso fino al 29 novembre per aver violato il Dpcm. Le scarpe non c'entrano nulla

  • Zona arancione, cosa si può fare a Como da domenica 29 novembre

  • Como in zona arancione da domani o dal 4 dicembre? Ma cambia poco

Torna su
QuiComo è in caricamento