Coronavirus

Como, zona gialla a rischio: ma l'eventuale semaforo arancione non si accenderà comunque prima di lunedì

Gli eventuali cambi di colore non avverranno più dalla domenica

zona gialla

Ancora non sappiamo se Como potrà godere di un'altra settimana in zona gialla. I dati non sono incoraggianti e non sarebbe nemmeno impossibile un passaggio in arancione anche solo della nostra provincia, come già successo nel bresciano, dove secondo Bertolaso sarebbe in corso la terza ondata di covid.

Solo domani, con la consueta valutazione degli indici Rt settimanali, avremo l'ennesimo responso settimanale. Però ci sarà una novità, anticipata questa mattina dal ministro Gelmini. Le chiusure, derivanti da nuove strette, non scatteranno più dalla domenica ma solo dal lunedì. Il weekend è quindi salvo. Una decisione in linea con la nuova intenzione del governo Draghi di concedere ai cittadini e alle attività commerciali almeno il tempo di "riorganizzarsi". Inoltre, già domani le Regioni dovrebbero ricevere la bozza definitiva del nuovo Dpcm che entrerà in vigore dal 6 marzo al 6 aprile

Infine, ancora la ministra alle Autonomie Maria Stella Gelmini, durante l’incontro con le Regioni e gli Enti locali, ha ammesso che il sistema dei parametri - il meccanismo che definisce i colori delle zone in base ai queli si determinano chiusure e aperture - debba essere perfezionato. Ma ci vorrà tempo e non succederà con il nuovo decreto in arrivo ma solo dopo che sarà costituito un nuovo tavolo tecnico. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Como, zona gialla a rischio: ma l'eventuale semaforo arancione non si accenderà comunque prima di lunedì

QuiComo è in caricamento