rotate-mobile
Coronavirus

Como e la Lombardia vanno verso la zona gialla

Lo ha detto il governatore della Lombardia Attilio Fontana, il provvedimento potrebbe scattare con l'arrivo del nuovo anno

Torna l'ombra della zona gialla. A Como e in Lombardia potrebbe scattare durante la prima settimana del 2022. Il condizionale è ancora d'obbligo ma la situazione sul fronte covid è in peggioramento rispetto ai giorni scorsi. "Abbiamo superato alcuni parametri della zona bianca, ma siamo in una situazione di non particolare gravità", ha detto il presidente della Lombardia, Attilio Fontana, intervenendo a "Zapping" Su Radio Uno Rai nel pomeriggio di ieri, martedì 28 dicembre.

L'eventuale passaggio di colore verrà deciso domani, giovedì 30 dicembre, "In questo momento, se non ci saranno miglioramenti nei prossimi giorni, è molto probabile che si passi in zona gialla", ha aggiunto Fontana ai microfoni di Sky Tg24.

"Il numero dei contagi sta sicuramente aumentando - ha puntualizzato il governatore - e in maniera abbastanza consistente, ma devo dire che per quanto riguarda i ricoveri ordinari in ospedale e quelli in terapia intensiva, non siamo ancora in una situazione di tensione". Attualmente negli ospedali ci sono 1.891 pazienti covid, 193 in terapia intensiva e 1.698 nei reparti ordinari.

La maggior parte delle persone ricoverate che stanno lottando contro il virus sono novax: "In Lombardia abbiamo il 10% di non vaccinati, ma i non vaccinati ricoverati in ospedale sono il 55%. Questo spiega, giustifica e chiarisce come la vaccinazione sia fondamentale". Va anche detto che tra le persone vaccinate la variante Omicron si manifesta nella stragrande maggioranza con sintomi molto lievi che si risolvono in pochi giorni. Da qui l'idea di abolire la vecchia quarantena tra chi ha ricevuto due o tre dosi di vaccino. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Como e la Lombardia vanno verso la zona gialla

QuiComo è in caricamento