Coronavirus

Zona arancione rafforzata, i sindacati: "Subissati dalle telefonate di genitori che non sanno dove lasciare i figli"

Servono permessi straordinari per i lavoratori

Scuole chiuse

Come abbiamo anticipato questa mattina, esiste un problema enorme causato dalla chiusura delle scuole in zona arancione rafforzata, in vigore a Como da domani 3 marzo. Sulla question è intervenuta questo pomeriggio attraverso un comunicato la Cgil di Como. 

"Da questa mattina - si legge nella nota - la Camera del Lavoro di Como continua a ricevere decine di telefonate da genitori preoccupati perché, da domani, con la provincia di Como collocata in zona arancione rafforzata, i figli sono a casa da scuola e loro, dovendo andare al lavoro, non sanno come fare". 

"In alcuni casi, si tratta di bambini molto piccoli - spiega il segretario generale della Cgil di Como Umberto Colombo - chiamano il sindacato per capire se esiste una soluzione, ma i congedi presenti nei precedenti dpcm sono scaduti. Servono nuovi permessi straordinari che consentano alle mamme e ai papà lavoratori di accudire i propri figli senza essere obbligati a prendere giorni di ferie. Speriamo che le istituzioni e le associazioni di categoria presentino la stessa richiesta al governo, poiché si tratta di una vera e propria necessità".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zona arancione rafforzata, i sindacati: "Subissati dalle telefonate di genitori che non sanno dove lasciare i figli"

QuiComo è in caricamento