menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Vaccino

Vaccino

Covid, vaccino obbligatorio in Lombardia? "Prima opera di convincimento, poi vedremo"

Meno 4 giorni al primo vaccino. Fontana: "Partire con opera di convincimento, poi si vedrà"

Vaccino per il coronavirus obbligatorio in Lombardia? No. O almeno, non per ora. Il presidente della regione, Attilio Fontana, martedì da Como, dove ha presenziato a un evento per la presentazione del piano Lombardia, ha parlato a 360 gradi della situazione sanitaria nella regione e ha fornito alcuni aggiornamenti sull'ormai imminente campagna di vaccinazione anti covid. 

Le prime dosi saranno somministrate il 27 dicembre, anche se si tratterà di un inizio simbolico - con 1700 vaccini eseguiti -, mentre per l'avvio della vaccinazione di massa vera e propria bisognerà attendere ancora un po'. 

La prima dose andrà "sicuramente a un medico o un infermiere, perché sono le categorie individuate dal Governo", ha spiegato l'esponente del Pirellone, confermando quanto era già emerso nei giorni scorsi. Le prime categorie da coprire, infatti, saranno proprio operatori sanitari e fasce deboli, con un occhio di riguardo particolare agli ospiti delle Rsa, che saranno tra i primi a essere vaccinati. 

"Il piano vaccinale - ha detto Fontana - è stato predisposto con grande attenzione da una struttura che si occupa di questo. Sono convinto che i nostri cittadini capiranno l'importanza della vaccinazione e che nella stragrande maggioranza aderiranno alla proposta".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Nuovo Decreto Draghi, prevale la linea dura fino al 31 luglio: le regole

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento