menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In vacanza a Menaggio per festeggiare il compleanno con vista lago: multata giovane coppia di tedeschi

Hanno mentito alla Guardia di Finanza dicendo di dovere accudire la mamma di lui

Una coppia di giovani tedeschi è stata multata e costretta all'isolamento a Menaggio dopo che la Guardia di Finanza l'ha fermata per un controllo anti-Covid-19 lungo la Statale Regina. I due giovani viaggiavano a bordo di un minivan con targa tedesca. Ai militari che hanno domandato loro la ragione della presenza sul territorio italiano hanno spiegato di essere giunti sul lago da Monaco di Baviera per poter accudire la mamma di lui, arrivata in Italia per motivi turistici prima dello scoppio dell'emergenza sanitaria. I finanzieri della compagnia di Menaggio non si sono limitati a prendere atto delle dichiarazioni dei due fidanzati tedeschi e hanno effettuato un controllo più approfondito, scoprendo che la giustificazione addotta era falsa. Gli stessi ragazzi hanno confessato di avere mentito e di essere venuti per festeggiare il compleanno di lui nella bellissima residenza estiva con vista lago di proprietà del giovane.

Previa segnalazione all’Azienda Sanitaria competente, ATS Varese-Como, la coppia è stata immediatamente posta in isolamento fiduciario con obbligo di permanere presso il domicilio dichiarato.
Valutate le fantasiose motivazioni addotte, i due turisti sono stati sanzionati ai sensi dell’art. 4, comma 1, del D.L. 19/2020, per aver fatto ingresso in Italia senza giustificato motivo e denunciati, ai sensi dell’art. 483 del Codice Penale, per aver reso false dichiarazioni a pubblico ufficiale.
La normativa vigente, infatti, prevede, dal 28 marzo scorso, che le persone che fanno ingresso in Italia, anche se asintomatiche, sono obbligate a comunicarlo immediatamente al Dipartimento di prevenzione dell’Azienda sanitaria competente per territorio e sono sottoposte alla sorveglianza sanitaria e all’isolamento fiduciario per un periodo di quattordici giorni. Inoltre, la norma consente l’ingresso in Italia dall’estero solo per comprovati motivi di salute, lavoro o di assoluta urgenza, vietando tassativamente l’ingresso per motivi di turismo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Lombardia, nuova ordinanza: intere province in arancione "scuro"

WeekEnd

Le 5 migliori gite del weekend in zona gialla sul Lago di Como

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento