Coronavirus

Svizzera, nuove restrizioni ma le frontiere sono aperte: le 4 regioni italiane fuori dalla lista nera

Coprifuoco dalle 23 alle 6 per bar e ristoranti, mascherina anche all'aperto

Frontiera Svizzera

La Svizzera ha tolto Veneto, Campania Liguria e Sardegna dalla black list. In pratica ad oggi, 30 ottobre 2020, non ci sono restrizioni o quarantene per chi arriva dall'Italia. La decisione di mettere delle limitazioni a chi proveniva da queste regioni era basata su calcoli strettamente matematici, ma ora che l'incidenza dei casi di Covid-19 nella Confederazione è superiore alla media europea, rimangono nella lista del Governo di Berna solo Belgio, Repubblica Ceca, Andorra e Armenia e tre aree della Francia, come riferisce l'agenzia di stampa svizzera Keystone-ATS.

Nuove restrizioni in Svizzera

Dato l'esponenziale aumento di positivi al covid, in Svizzera si intensificano le azioni preventive. Da oggi, 30 ottobre, tutti i bar e ristoranri dovranno chiudere le serrande alle 23, le lezioni universitari saranno esclusivamente online e non si potranno riunire più di 10 persone (in contetsi famigliari) e non saranno concessi eventi pubblici con più di 50 persone. Il coprifuoco per  bar e ristoranti sarà dalle 23 alle 6 e la mascherina sarà obbligatoria anche negli spazi esterni molto frequentati come mercati, fuori dalle scuole e dagli uffici. Solo chi ha meno di 12 anni è esonerato dall'uso della mascherina. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Svizzera, nuove restrizioni ma le frontiere sono aperte: le 4 regioni italiane fuori dalla lista nera

QuiComo è in caricamento