Coronavirus

Spostamenti tra regioni, i governatori chiedono la proroga del divieto

Anche il ministro Speranza spinge per un prolungamento del divieto

Controlli

Alla fine la Conferenza delle Regioni si è espressa chiedendo la conferma dello stop tra Regione anche in zona gialla. Il parere verrà ora comunicato al ministro Boccia e al presidente in caricato Mario Draghi. Ma c'è anche chi come il governatore Campano De Luca chiede provvedimenti speciali per il weekend. Intanto domani la decisione finale che salvo ormai impensabili sorprese verrà presa ancora da Speraanza che già spingeva, vedi sotto, per la proroga del divieto di uscire dalla proprioa Regione almeno di una settimana se non fino al 5 marzo. (Edit delle 14.30)

Che il ministro della Salute Roberto Speranza facesse parte dell'ala rigorista del governo dimissionario, non è una novità. Ma in attesa che si formi il nuovo esecutivo guidato da Mario Draghi, occorre prendere una decisione sullo spostamento tra regioni, visto che il provvedimento scade il prossimo 15 febbraio. Nell'ultima riunione del Consiglio dei ministri Speranza avrebbe ribadito il suo parere favorevole ad una proroga del divieto: se non sino al 5 marzo, almeno di una settimana. A preoccupare ora sono le varianti, l'ultima tenaglia di questa pandemia che non finisce mai e rispetto alla quale, ad oggi, non si sono trovati rimedi diversi dai lockdown.

Prima di prendere una decisione definitiva, Speranza ha però chiesto un parere alle Regioni, le quali si sono riservate di dare una risposta entro oggi. La decisione non arriverà però prima di domani, il fatidico venerdì in cui si analizzano anche i dati dell'indice Rt in base ai quali si determinano le diverse zone delle Regioni. Per la Lombardia, che ieri ha firmato l'ordinanza con cui dal 15 febbraio si torna a sciare, non doverebbere esserci sorprese rispetto alla sua permanenza in zona gialla. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spostamenti tra regioni, i governatori chiedono la proroga del divieto

QuiComo è in caricamento