Coronavirus

Riaperture, Fontana: "Si poteva fare qualcosa di più, ma la direzione è giusta"

Il governatore della Lombardia si è espresso sul calendario delle riaperture

Fontana a Como (foto di repertorio)

Il governatore della Lombardia Attilio Fontana è abbastanza soddisfatto delle decisioni prese dal Governo ieri e che saranno parte del nuovo decreto a partire dal 24 maggio (qui tutte le riaperture e le date) ma si aspettava qualcosa di meglio, basandosi anche sul numero giornaliero di vaccini che la Regione riesce a mantenere e sullo spirito dei cittadini lombardi anche in merito all'utilizzo di AstraZeneca

"Sulle riaperture mi sembra che si stia andando nella direzione giusta, forse si poteva fare qualcosa in più, ma il concetto è giusto: il Governo sta andando nella direzione di una graduale riapertura". Così il presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana, a margine delle cerimonie della visita istituzionale del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, a Brescia.

“Il saper resistere e reagire alle difficoltà – ha detto ancora Fontana – è uno degli aspetti più tipici del territorio di tutta la Lombardia. Io credo, che se siamo riusciti a uscirne, se stiamo portando avanti con grandi risultati la campagna vaccinale, lo si debba a questo atteggiamento della nostra gente”.

“È sufficiente – ha infine concluso – entrare in un centro vaccinale e vedere medici, infermieri, volontari, ragazzi, tutte persone che collaborano con il sorriso sulle labbra e mettendo a proprio agio chi si sottopone alla vaccinazione”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riaperture, Fontana: "Si poteva fare qualcosa di più, ma la direzione è giusta"

QuiComo è in caricamento