Coronavirus

Riaprire piscine e palestre si può

Ma l'olimpionica di Muggiò resterà chiusa lo stesso tutto l'anno

piscina

Riaprire è la parola d'ordine del momento. Come e quando però non è dato sapere. Ma non c'è dubbio che in questa situazione ci siano attività che siano state penalizzare a lungo più di altre. "Riaprire palestre, piscine e scuole di danza in totale sicurezza è possibile. Solo così si potrà dare un segnale di speranza a centinaia di professionisti che da oltre un anno non lavorano. Lo sport è vita e aiuta a superare le difficoltà psicofisiche che soprattutto i giovani stanno subendo in questo momento particolarmente difficile". Così Lara Magoni, assessore regionale al Turismo, Marketing Territoriale e Moda, commenta l'approvazione in Consiglio regionale della mozione per la riapertura delle scuole di danza, delle palestre e delle piscine, consentendo la vaccinazione al proprio interno del personale e dell'utenza tramite i medici con cui collaborano.

"Regione Lombardia - continua Lara Magoni - ha aperto alle vaccinazioni anti-Covid nelle aziende. E lo stesso criterio si può utilizzare in strutture come palestre, scuole di danza e piscine, con l'aiuto di quei medici che già collaborano con loro. Occorre riaprire il prima possibile e in sicurezza le attività produttive del Paese. Mi auguro davvero che la mozione odierna possa aiutare un intero settore a riprendere fiato e ripartire, dopo un periodo in lockdown totale".

In lockdown per tutto l'anno resterà comunque la psicina di Muggiò. Anche se la soluzione Nessi & Maiocchi sembra alla fine l'unica soluzione possibile, per rivedere aperta l'olimpinica di Como. sempre che tutto fili liscio, dovremmo aspettare almeno il 2022.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riaprire piscine e palestre si può

QuiComo è in caricamento