rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Coronavirus Piazza Cavour

Como, la protesta dei genitori in piazza Cavour: "Riaprite le scuole"

"I danni e i disagi causati a bambini e genitori sono eccessivi anche di fronte all'emergenza sanitaria"

Decine di mamme e papà comaschi hanno partecipato alla manifestazione di protesta organizzata dalla Rete Nazionale Scuola in Presenza, alla quale hanno aderito diversi gruppi comaschi, primi tra tutti il gruppo A Scuola Como. 

Alle 15 del 21 marzo 2021 i manifestanti si sono ritrovati in piazza Cavour e muniti di slogan e campnelle hanno chiesto a gran voce l'abolizio della cosiddetta DAD (didattica a distanza) per ripristinare, invece, la didattica in presenza. Insomma, quello che hanno chiesto è che il Governo riapra le scuole e non le chiuda più. Troppi i danni collaterali che la chiusura delle scuole sta causando: dai gravi rallentamenti nell'apprendimento ai disagi psicologici per bambini e genitori. Danni collaterali non accettabili nemmeno davanti all'emergenza sanitaria dovuta al covid, come ha spiegato Claudia Bellotti, referente del gruppo A Scuola Como: "Ci sono diversi studi scientifici che dimostrano che la scuola è un luogo sicuro rispetto al covid. Purtroppo ci sono anche studi che dimostrano gli effetti negativi, anzi dannosi, che la DAD ha sui ragazzi e sulle famiglie".

Durante la manifestazione è stato letto un appello simbolico: a ogni nome di bambino pronunciato i manifestanti ha risposto con la parola "distante" anziché "presente". Si è trattato di un modo originale e toccante per attestare la sofferenza provata da studenti e famiglie nel non poter vivere la scuola in normalità

Contemporanamente alla protesta di Como si sono svolte altre due manifestazioni, a Fenegrò e Carugo.

Protesta-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Como, la protesta dei genitori in piazza Cavour: "Riaprite le scuole"

QuiComo è in caricamento