menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Da Como all'Argentina, il progetto anti-contagio di Juan Tazzioli è già una realtà

L'idea sfrutta tubi di plastica per l'acqua a basso costo

Juan Tazzioli - 37 anni, doppia cittadinanza italo-argentina - è l'autore di un progetto che in Argentina ha già destato l'interesse di alcune istituzioni che ne hanno commissionato la realizzazione. Si tratta di moduli di isolamento per emergenze sanitarie che possono essere realizzate a un costo irrisolrio (circa 60 dolla ri a modulo).

Juan ha realizzato il progetto a Como, dove si trova bloccato dall'inizio dell'emergenza sanitaria. "Sono stato pressoché costretto a rimanere a Como - ha raccontato - perché, come molti, sono stato sorpreso dall'emergenza sanitaria e dalle misure restrittive che non hanno certo agevolato i viaggi. Ho deciso di restare qui ma di darmi comunque da fare per dare il mio piccolo contributo alla lotta al coronavirus".

Juan Tazzioli ha, dunque, progettato una serie di moduli che servono per allestire zone di ricovero e isolamento delle persone contagiate dal coronavirus. "I componenti principali sono i tubi di 'plastica dsell'acqua - ha spiegato Juan - quelli, per intenderci, che si utilizzano per realizzare le tubature di casa. Sono resistenti e poco costosi. Con circa 60 dollari può essere realizzato un modulo".

Il progetto di Tazzioli non è rimasto sulla carta. In un piccolo paese vicino a Cordoba è in fase di realizzazione concreta. Inoltre, con questo progetto Juan ha risposto all'invito dell'Università nazionale dell'architettura e del design di Cordoba che ha chiesto ai progettisti argentini di contribuire con idee che possano aiutare lo Stato ad affrontare l'emergenza sanitaria in corso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Como e la Lombardia in zona arancione da lunedì 1 marzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento