rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Coronavirus

Vaccino anti-covi ai bambini, i dubbi e le preoccupazioni del comitato A Scuola Como

Le parole del ministro Speranza hanno destato la reazione della rete di genitori "Scuola in presenza"

Una nuova battaglia si profila all'orizzonte per i genitori che hanno aderito alla Rete Nazionale Scuola in Presenza, di cui fa parte anche il comitato A Scuola Como. Dopo avere manifestato per chiedere al governo di riaprire gli istituti scolastici per consentire agli studenti di frequentare dal vivo le lezioni, ora la rete di associazioni e comitati prende posizione su un tema che si preannuncia rovente e destinato a suscitare proteste e critiche. Le parole del ministro della Salute, Roberto Speranza, proferite alla Camera nella giornata del 19 maggio 2021, hanno messo in allerta i comitati di genitori di tutta Italia. 
In un comunicato stampa la Rete Nazionale Scuola in Presenza ha affermato che "vi è seria preoccupazione circa la ragionevolezza della misura prennunciata in quanto nessuna evidenza scientifica dimostra che sia necessario, ma neppure strategico o essenziale, imporre o raccomandare la vaccinazione anti-Covid ai minori, e si teme inoltre che la stessa possa integrare un forte elemento di
discriminazione tra gli studenti".

Secondo la rete di comitati di genitori "nessuna evidenza scientifica dimostra che sia necessario imporre o raccomandare la vaccinazione antiCovid ai minori. In Italia, i decessi nella fascia di età 0-19 da marzo 2020 al 28 aprile 2021 sono stati 24 su 130mila, quasi tutti con comorbidità. La vaccinazione non andrebbe dunque a proteggere questa fascia di età, in quanto già non colpita dal virus, né dalle sue varianti: viene a mancare il razionale scientifico".

Inoltre: "La vaccinazione di un minore può rendersi necessaria qualora il minore conviva con un fragile che non può vaccinarsi, ovvero sia fragile egli stesso, ma al di là di questi rari casi, non è necessaria. Inoltre, a fronte dell'obiettivo del Governo italiano di arrivare a un'immunità di gregge del 75%, è utile ricordare che la fascia di età 0-19 rappresenta il 18% circa della popolazione, e dunque potrebbe essere tranquillamente esentata da tale vaccinazione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccino anti-covi ai bambini, i dubbi e le preoccupazioni del comitato A Scuola Como

QuiComo è in caricamento