Venerdì, 17 Settembre 2021
Coronavirus

Pass mobilità, ecco come ci si sposterà in Italia

Bisognerà essere vaccinati, essere guariti dal covid o avere un tampone negativo

Un pass per spostarsi tra le varie regioni d'Italia che si trovano in zone di colore diverso: è quanto annunciato  dal premier Mario Draghi nella conferenza stampa del 16 aprile insieme al ministro Roberto Speranza. La novità, d alcuni invocata da altri temuta, potrebbe arivare entro fine maggio.

Gli spostamenti tra le regioni di fascia gialla saranno liberi da maggio secondo quanto fatto intendere da Draghi e Speranza. In attesa dell'ufficialità tramite decreto, si può desumere che gli spostamenti tra territori gialli saranno liberi, senza necessità di alcun "pass".

Altro discorso, invece, per quel che riguarda la mobilità tra le regioni che si trovano in zone con restrizioni diverse (arancione e rossa): in quel caso bisognerà avere un certificato che attesti di essere stato sottoposto a vaccinanzione o di avere fatto il covid e di essere guariti. In alternativa servirà un tampone negativo effettuato nelle 48 ore precedenti allo spostamento.  

Chi ottiene il pass avrebbe così la possibilità di spostarsi liberamente nel territorio nazionale e accedere a determinati eventi (culturali, sportivi) riservati ai soggetti muniti di pass. Draghi, ad ogni modo, non ha ancora definito esattamente per cosa servirà ma sui requisiti necessari al rilascio del pass ormai ci sono pochi dubbi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pass mobilità, ecco come ci si sposterà in Italia

QuiComo è in caricamento