Ospedale Mariano Comense: 27 posti letto di monitoraggio post Covid-19

Chi si è ammalato deve poter tornare in famiglia in totale sicurezza e serenità

Il presidio ospedaliero Felice Villa di Mariano Comense è stato individuato, in accordo con l'amministrazione locale, come area di degenza e di transizione per i pazienti che hanno concluso il percorso di cure legato al Covid-19. In particolare a quelli che necessitano ancora di un ultimo monitoraggio clinico e riabilitativo, prima di rientrare nelle loro abitazioni. Per questo scopo sono stati destinati 27 posti letto. 

«L’intento è riconsegnare i cittadini che si sono ammalati alle loro famiglie e al loro ambiente sociale con la sicurezza e la serenità di cui abbiamo tutti bisogno in questo periodo», osservano il direttore generale di Asst Lariana Fabio Banfi e il direttore socio-sanitario Raffaella Ferrari.

L'apertura di questa area di monitoraggio post Covid è prevista per la prossima settimana. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nell’estrema difficoltà relativa alla gestione dell’emergenza Covid-19, Asst Lariana si è riorganizzata in modo programmato nel presidio di San Fermo nei suoi settori di terapia intensiva, di sub-intensiva e risposta all’acuzie ed anche di ripristino dell’efficienza respiratoria. A questo primo step nel percorso di guarigione si è affiancata la progettazione di questo reparto a Mariano Comense che prefigura già la rivisitazione, in chiave più moderna e vicina ai nuovi bisogni della popolazione, di cure di prossimità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le 5 camminate più belle sul Lago di Como

  • Omicidio in piazza San Rocco a Como: ucciso don Roberto Malgesini

  • Lago di Como, Chiara Ferragni a Blevio con Fedez e la pizza clandestina

  • Chi era don Roberto Malgesini: un vero prete "di strada", in aiuto dei più deboli

  • Sagre e street food: un goloso fine settimana a pochi chilometri da Como

  • Lo ha ucciso con un coltello: chi è l'assassino di Don Roberto Malgesini

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
QuiComo è in caricamento