Venerdì, 30 Luglio 2021
Coronavirus

Como, pagamento occupazione suolo pubblico: il Comune non conteggerà i giorni di chiusura delle attività

L'assessore Butti: "Adotteremo tutte le misure possibili per andare incontro ai commercianti, ma lo Stato deve fare la sua parte"

Una piccola buona notizia per i commercianti comaschi che hanno attività che prevedono l'occupazione del suolo pubblico. L'assessore al Commercio, Marco Butti, ha anticipato a QuiComo l'intenzione da parte dell'esecutivo di Palazzo Cernezzi di adottare nuove misure a sostegno dei commercianti: "I giorni in cui gli esercizi pubblici sono stati costretti a chiudere in rispetto del decreto del Governo non verranno conteggiati nel pagamento del suolo pubblico". Anche se non in questi termini, Butti ha anticipato le imminenti nuove misure anche in risposta a un post su Facebook dell'ex assessore al Bilancio Sergio Gaddi che auspica proprio l'annullamento dei canoni di occupazione del suolo pubblico.

Questa proposta potrebbe essere già approvata nella prossima riunione di giunta, ma l'assessore assicura che non sarà l'unico provvedimento adottato a sostegno del commercio: "Abbiamo già fatto slittare i termini dei pagamenti delle prime due rate dell'occupazione del suolo pubblico, ma non escludiamo che possano essere rinviati ulteriormente, sempre ricordando che i giorni di chiusura non saranno conteggiati. Inoltre, stiamo valutando ogni misura possibile a trecentosessanta gradi così da prevedere un intervento per così dire "shock" che possa garantire la ripartenza dell'economia locale. Ma bisogna oltre all'impegno del Comune, che ci sarà in tutto e per tutto, serve il sostegno dello Stato".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Como, pagamento occupazione suolo pubblico: il Comune non conteggerà i giorni di chiusura delle attività

QuiComo è in caricamento