Coronavirus

Si lavora al nuovo Dpcm del 7 aprile: scuola sì, ma col tampone. Bar e ristoranti ancora chiusi

Iniziano a trapelare le prime indiscrezioni

Il 6 aprile scadrà il Dpcm in corso e il premier Mario Draghi dovrà decidere le nuove misure da utilizzare dopo il 7 aprile. 

Il ministro Speranza «per non vanificare i sacrifici che stiamo facendo», sarebbe propenso, come riportato anche sul Corriere della Sera, a continuare anche dopo Pasqua con l'Italia in zone rosse e arancioni. Con qualche modifica che è al vaglio in queste ore.

Riapertura delle scuole

Potrebbero riaprire le scuole, anche in zona rossa. E per questo è arrivato in "aiuto" anche l'ex coordinatore del Cts Agostino Miozzo. L'ipotesi che sta uscendo è quella che gli studenti il primo giorno (compresi i piccoli dei nidi e delle materne) siano sottoposti a tampone rapido. E così per tutti, ogni settimana. Se uno studente risultasse positivo, tutti i suoi compagni di classe sarebbero sottoposti al test molecolare. Un'ipotesi che si scontra un pò con la realtà, considerando anche che ci sono, nella stessa Como, Istituti e scuole con più di 1000 alunni.  

Per poter realizzare tutto ciò servirebbe, come trapelato, l'aiuto dei militari e dei volontari della Protezione civile che presumibilmente sarebbero messi agli ingressi delle scuole e degli Istituti con i test salivari che in pochissimi minuti indicano la positività o meno al covid. Secondo le prime informazione sarebbero già disponibili 2milioni di kit di test salivari per poter coprire le prime settimane di rientro a scuola. 

Ristoranti, bar e cinema

In zona rossa e arancione dovrebbero restare chiusi (per bar e ristoranti valgono asporto e take away). Si pensa ad una deroga per parrucchieri e barbieri. 

Stato di emergenza

Lo stato di emergenza potrebbe essere prolungato fino a giugno e le chiusure (ovvero Italia in zona rossa o arancione) fino al 3 maggio. Sul tavolo del Governo sono tante le decisioni da prendere per il nuovo Dpcm che, come sempre, vede chi è più propenso alle riaperture e chi ad essere ancora più rigoroso in attesa di una copertura vaccinale che possa garantire un reale rallentamento della curva pandemica. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si lavora al nuovo Dpcm del 7 aprile: scuola sì, ma col tampone. Bar e ristoranti ancora chiusi

QuiComo è in caricamento