rotate-mobile
Coronavirus

Dal 10 gennaio lockdown quasi totale per i non vaccinati

Ecco le nuove regole su quarantene e super green pass. Per i lavoratori si decide il 5 gennaio

Dal 10 gennaio con le nuove regole varate nel decreto di ieri, 29 dicembre, per i non vaccinati sarà praticamente lockdown, ma anche chi ha fatto passare più di 4 mesi dalla fine del primo ciclo si trova in una posizione scomoda. Il super green pass (rilasciato a guariti e vaccinati)  servirà per accedere a tutte le attività anche a quelle in cui fino ad ora bastava il "green pass base" ottenuto con l'esito negativo del tampone. Questo varrà sia per le attività che si svolgono all'aperto che per quelle al chiuso. Il green pass obbligatorio per i lavoratori è invece rimasto in sospeso e sarà un argomento da discutere il 5 gennaio dal Consiglio dei Ministri. 

Ricapitoliamo in sintesi cosa cambia dal 10 gennaio con il nuovo decreto.

Super Green Pass ovunque

Dove prima bastava il green pass base (ottenuto con l'esito negativo di un tampone) ora serve la certificazione rinforzata. 

Servirà il super green pass anche per partecipare a matrimoni, battesimi, cerimonie civili e religiose.

Servirà nei bar e ristoranti, anche all'aperto, e negli alberghi.

Certificato verde rafforzato per impianti sciistici, convegni, fiere. Super green pass per tutti i mezzi di trasporto pubblico, locale e a lunga percorrenza: arerei, treni, navi, metro, bus. 

Servirà il green pass rafforzato anche per gli sport all'aperto.

Negli stadi e nei palazzetti dello sport all’aperto e al chiuso sarà sempre obbligatorio esibire il green pass rafforzato e indossare la mascherina. Non si potranno consumare cibi e bevande in questi impianti e sarà vietata la vendita di alimenti all'interno. 

Quarantena

Per i vaccinati con la terza dose non sarà necessaria la quarantena: basterà l'autosorveglianza. Anche per chi è vaccinato con due dosi da meno di quattro mesi  azzerata la quarantena, idem per chi è guartito da meno di 120 giorni. Per i vaccinati da più di quattro mesi la quarantena si riduce da 7 a 5 giorni, con obbligo di tampone negativo al termine di periodo di isolamento. Per chi non è vaccinato resta la quarantena di 10 giorni e potranno tornare in società dopo un tampone molecaolare negativo, eseguito dopo 3 giorni senza sintomi ( trascorsi i 10 giorni di isolamento).

Capienze e mascherine

Il decreto prevede, come riportato anche su Today, che le capienze saranno consentite al massimo al 50% per gli impianti all’aperto, compresi gli stadi, e al 35% per gli impianti al chiuso. Il Consiglio dei ministri ha dato il via libera ai prezzi calmierati per le mascherine Ffp2, il cui uso diventa più diffuso dopo l'adozione delle misure negli ultimi provvedimenti, a cominciare dal decreto Natale. Dal 25 dicembre è scattato l’obbligo per tutti di utilizzare le Ffp2 fino al 31 marzo, in cinema, teatri e musei. Nonché sui mezzi di trasporto pubblici

Le Ffp2 sono quasi introvabili o vendute a costi "vergognosi". Figliuolo stipulerà apposite convenzioni con le farmacie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal 10 gennaio lockdown quasi totale per i non vaccinati

QuiComo è in caricamento