Coronavirus

A Natale, Santo Stefano e Capodanno si resta nel proprio Comune

Anche se Como e la Lombardia diventassero "gialle", il 25, 26 dicembre e 1 gennaio non ci si muove

Como

Continuano le indiscrezioni e le conferme su come saranno le vacanze di Natale e Capodanno dopo il nuovo Dpcm del 3 dicembre. E' già certo che sarà vietato lo spostamento tra le Regioni, anche quelle che alla data del 20 dicembre dovessero trovarsi in zona gialla, ipotesi, questa, plausibile anche per la Lombardia. Sarà così per tutta la durata delle festività, fino al 6 gennaio.

La novità, anticipata dal ministro della Salute Roberto Speranza in Senato, riguarda i tre giorni fatidici del 25, 26 dicembre e 1 gennaio durante nei quali non si potrà uscire dal proprio Comune in tutta Italia. Un divieto che verrà messo in atto nel nuovo decreto con l'obiettivo di bloccare i movimenti che secondo il governo aumenterebbero il rischio di contagio. Rimane in discussione la questione delle deroghe per raggiungere quei parenti anziani che si trovano soli. 

Sulle seconde casa la questione è ancora aperta, la finestra riguarderebbe comunque solo quelle regioni che si trovano in fascia gialla. Un'attesa per Como e la Lombardia che si potrà chiarire solo dopo metà dicembre. I dati per ora lasciano ben sperare. Di certo, infine, il coprifuoco generale dalle 22 alle 6 senza scappatoie nemmeno a Capodanno,.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Natale, Santo Stefano e Capodanno si resta nel proprio Comune

QuiComo è in caricamento