menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Misure anti-covid, sui bus di Como arrivano barriere e tendine per separare i passeggeri dagli autisti

Nell'attesa dell'installazione dei nuovi dispositivi di distanziamento verranno ripristinati i nastri per "proteggere" il posto guida

Sarà ristabilita con i nastri la distanza di un metro dal posto guida sugli autobus che oggi sono ancora sprovvisti di protezioni. Dopo un incontro costruttivo con il nuovo amministratore delegato di Asf, Alberto Toneatto, i sindacati Filt Cgil Fit Cisl e Uilt Uil del territorio lariano hanno condiviso con l'azienda di trasporti il ripristino dei nastri separatori, tolti dopo una prima fase da Asf. Resteranno attive fino al completamento dell'istallazione di barriere/tendine, in special modo sui mezzi a due porte o singola.

"In questo modo, aumenta la sicurezza sia per i passeggeri e sia per gli autisti in questa difficile fase pandemica", commentano i sindacati.
Nei giorni scorsi, le parti sociali avevano denunciato la mancata installazione a bordo delle barriere protettive, così come stabilito in un incontro col prefetto.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Como usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Como e la Lombardia in zona arancione da lunedì 1 marzo

Coronavirus

Como e provincia in zona arancione rinforzata

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento