Coronavirus

Covid, Muggiò si prepara a diventare l'hub vaccinale di Como

La tensostruttura sarà installata in piazza d'Armi

Muggiò

La conferma ufficiale è arrivata ieri da Regione durante la presentazione del piano vaccinale di massa, che ha fatto seguito all'annuncio dei giorni scorsi sugli investimenti per gli hub in Lombardia. Dunque, per quanto riguarda la città di Como, l'hub per il vaccino anti-covid verrà realizzato in piazza d'Armi  a Muggiò, accesso da via Sportivi Comaschi, dove verrà installata una tensostruttura. 

L’enorme distesa di terra e cemento a pochi passi dalla piscina di Muggiò, in passato sede del Ramadan ma soprattutto del Luna Park durante il periodo pasquale, si prepara così a diventare il sito di riferimento per il nostro capoluogo. 

Gli altri hun in provincia di Como saranno quelli di Lariofiere a Erba, del Centro Oratorio in Val d'Intelvi e degli Ambulatori di Lurate Caccivio. A Menaggio è invece disponibile per ora un tendone davanti all'Ospedale per accogliere gli over 80 convocati per le vaccinazioni. Ora si tratta di capire se le dosi di vaccino saranno sufficienti a sostenere il piano illustrato ieri dal Pirellone.

vacci 18-2

Moratti, a regime in Lombardia 170 mila vaccinazioni al giorno

 "Per completare le vaccinazioni entro il mese di giugno - ha aggiunto - è necessario garantire circa 170.000 vaccinazioni al giorno"I centri vaccinali massivi individuati - ha detto ancora Letizia Moratti - garantiscono una capacità pari a circa 140.000 somministrazioni di vaccino al giorno. Alla capacità dei centri massivi si aggiungono circa 30.000 somministrazioni al giorno garantite dalle strutture sanitarie private (ospedali e ambulatori) e dal canale distribuito (MMG, farmacie, somministrazioni domiciliari, aziende".

vacci 170-2

Il ruolo di Poste Italiane

La vicepresidente Moratti ha infine illustrato l'accordo gratuito con Poste Italiane che gratuitamente mette a disposizione la sua piattaforma, utilizzata in altre regioni, per rafforzare le adesioni e le prenotazioni dei vaccini attraverso l'accesso per i cittadini da tutti i punti offerti da Poste italiane (portale, call center, uffici postali, portalettere) e la disponibilità per i cittadini di scegliere quattro date possibili. "La scelta di Poste è scelta strutturale - ha chiarito la vicepresidente - e sarà operativa fra 3 settimane".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, Muggiò si prepara a diventare l'hub vaccinale di Como

QuiComo è in caricamento