rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Coronavirus

Covid, la Lombardia in soccorso dell'Umbria: 19 medici e infermieri partiti verso Perugia

L'annuncio di Fontana: "La Lombardia risponde alla richiesta di aiuto urgente dell'Umbria"

Più di 400 chilometri di solidarietà. Da una regione all'altra per combattere insieme. Come era accaduto esattamente un anno fa, ma nella direzione opposta. Regione Lombardia ha deciso di inviare 19 operatori sanitari in Umbria, tra le regioni attualmente più colpite dall'emergenza covid, per aiutare gli ospedali in difficoltà. 

Ad annunciarlo nel weekend è stato il presidente Attilio Fontana, che ha sottolineato come "la Lombardia risponde alla richiesta di aiuto urgente della Regione Umbria", messa in ginocchio dai focolai dovuti alle varianti del virus. 

"Un contingente di 19 operatori sanitari tra medici e infermieri partirà dalla Lombardia per aiutare gli ospedali di Perugia e Spoleto, particolarmente sotto pressione a causa dell'espansione del virus degli ultimi giorni; saranno operativi già da lunedì. Solo con spirito di unità e solidarietà il Paese riuscirà a superare questo difficile momento", ha rimarcato il governatore.
 
"Nonostante il periodo di difficoltà, regione Lombardia mette a disposizione il proprio personale sanitario, che ben conosce la drammaticità della situazione in cui si trovano i colleghi dell'Umbria, per trasferire l'esperienza e le buone pratiche acquisite in questo anno nell'aiutare i pazienti più gravi", ha concluso il numero uno del Pirellone.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, la Lombardia in soccorso dell'Umbria: 19 medici e infermieri partiti verso Perugia

QuiComo è in caricamento