Coronavirus

Como e la Lombardia in zona rossa da lunedì 15 marzo, è ufficiale

Il triste annuncio del governatore Fontana: "Speriamo sia l'ultimo sacrificio chiesto ai cittadini"

Ora la notizia è ufficiale: da lunedì 15 marzo, e non già da domani come addirittura qualcuno ventilava, la Lombardia e Como cambiamo colore (accade per la 16^ volta in 5 mesi) e torna quindi in zona rossa. Lo ha anticipato inmattinata, non senza rammarico, il governatore lombardo Attilio Fontana: "La Lombardia purtroppo si prepara a diventare zona rossa. Ce lo dicono i dati, pur contenuti dalle scelte prese la settimana scorsa che sono servite a rallentare il virus. Mi auguro che sia l’ultimo sacrificio chiesto ai nostri cittadini perché poi spero che arrivino i vaccini necessari per iniziare la vaccinazione di massa, in modo che non debbano più esserci limitazioni alla nostra vita". Un auspicio che, visti i precedenti, lascia aperta la strada a qualche dubbio. Certo è che dopo Pasqua porre altre limitazioni sarà sempre più difficile. Qui le faq per la zona rossa, dove le ipotesi più accreditate dicono che ci rimmarrà almeno fino al 28 marzo. Se non fino al 6 aprile con il nuovo decreto appena firmato.che sigilla in rosso anche Pasqua.

In sintesi Il cambio comporterà anche la chiusura degli asili nido, oltre alle altre scuole, a Como già passate in didattica a distanza durante le due settimane in arancione rinforzato. Da lunedì 15 marzo i negozi "non necessari" saranno chiusi e gli spostamenti delle persone limitati alle sole "motivate ragioni" anche per uscire all'interno del proprio comune di residenza. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Como e la Lombardia in zona rossa da lunedì 15 marzo, è ufficiale

QuiComo è in caricamento