Mercoledì, 28 Luglio 2021
Coronavirus

Lombardia, una bomba atomica ancora tutta da capire

Per l'assessore regionale Gallera non si possono fare paragoni con le altre regioni. Ecco i dati lombardi aggiornati

Emergenza Coronavirus

'Siamo molto vicini ad un momento in cui il primo tempo della nostra battaglia e' finito. Il traguardo e' molto vicino e vogliamo raggiungerlo a tutti i costi. Non dobbiamo allentare l'attenzione adesso e trascorrere una Pasqua in casa". Lo ha detto l'assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera. Anche i Pronto soccorso hanno una pressione ridotta, come pure decresce il numero dei ricoverati e delle persone ricoverate in terapie intensive.

grafico coronavirus lombardia2-2

L'assessore ha poi spiegato che e' impossibile paragonare quanto successo in Lombardia rispetto a Veneto e Emilia-Romagna. "Da noi - ha detto - è scoppiata una bomba atomica: il virus ha girato indisturbato per almeno 20 giorni e, per fortuna, nelle altre regioni questo non è avvenuto. L'Emilia-Romagna è  stata lambita, la provincia di Piacenza e' stata colpita in maniera massiccia. In Veneto c'è stata l'individuazione a Vo' Euganeo, in un'area ristretta dove si e' riusciti a soffocare il virus subito. Noi, invece, abbiamo subito un'onda d'urto tremenda.

Parole rispetto alle quali rimangono ancora da dare molte risposte. Soprattutto alla gestione delle conseguenze dell'innesco,ancora comunque tutto da capire, della bomba atomica. Linguaggio bellico al quale forse non sono corrisposte adeguate e immediate misure pratiche. 

grafico coronavirus lombardia-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lombardia, una bomba atomica ancora tutta da capire

QuiComo è in caricamento