menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Lockdown a Como (Foto m/p)

Lockdown a Como (Foto m/p)

Lunedì si decide il futuro della Lombardia, tabù lockdown

Fontana è a un bivio, tutto dipende dai numeri che continuano a salire

La parola lockdown è un tabù e non c'è nessuna stretta all'orizzonte, ma forse qualcosa potrebbe cambiare nei prossimi giorni. "In attesa dei dati di oggi, ho aggiornato assessori e sottosegretari su quella che è l’evoluzione della curva epidemiologica nelle singole province della Lombardia — ha detto il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, al termine della riunione di Giunta nella mattinata di venerdì 30 ottobre —. Ho fatto loro presente che è necessario attendere ancora qualche giorno per capire se le restrizioni previste dal Dpcm, sommate a quelle che riguardano specificatamente la nostra regione, si sono rivelate utili per il contenimento del virus".

"Un principio — ha aggiunto il governatore Fontana — che vale anche per una condivisione della situazione con l’Anci e con i sindaci dei capoluoghi di Provincia ai quali ho dato appuntamento per lunedì. Con loro faremo il punto della situazione sulla base di un ‘pacchetto’ di dati che, secondo quanto ci dicono i nostri esperti, può essere un indicatore ‘credibile’ per capire come evolve il quadro sanitario ed epidemiologico".

Il dettaglio dei numeri

Lo scorso 27 luglio negli ospedali della Lombardia c'erano 151 malati covid, 14 in terapia intensiva e 127 nei reparti. Il numero più basso dalla fine della primavera. A inizio ottobre la situazione era già più critica; il primo giorno del mese i pazienti covid in ospedale erano 333: 35 in rianimazione e 298 nei reparti. Praticamente a fine mese il numero è decuplicato: 3.700 ricoverati, 345 in rianimazione e 3.355 nei reparti.

Negli ultimi giorni c'è stata anche una accelerata nei decessi: se a inizio ottobre morivano circa cinque pazienti covid ogni 24 ore negli ultimi giorni il dato è peggiorato sensibilmente e da sabato 24 ottobre si è assestato su circa 50 morti giornalieri. E non è eslcuso che il dato possa peggiorare col passare delle settimane. I positivi ieri a Como sono stati 571 e per ora negli ospedali cittadini la situazione è ancora sotto controllo. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Lombardia in zona gialla (rafforzata) dal 26 aprile: cosa riapre

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento