Giovedì, 5 Agosto 2021
Coronavirus

L'App Immuni attiva anche a Como: come funzionerà

Da domani, 15 giugno, l'applicazione si potrà usare anche a Como e in tutta Italia, dopo essere stata testata in 4 regioni (Liguria, Abruzzo, Marche e Puglia)

Foto da Today

Al momento sono 2 milioni e 200mila gli italiani che hanno già scaricato l'applicazione Immuni. Dopo essere stata testata in quattro regioni (Liguria, Abruzzo, Marche e Puglia) da domani, 15 giugno sarà possibile utilizzarla anche a Como e in tutta Italia. 

«Milioni di Italiani lo hanno fatto spontaneamente- ha dichiaratoil Commissario per l'Emergenza, Domenico Arcuri- Da lunedì ci sarà una massiccia campagna di comunicazione. Voglio ribadire che è anonima e resterà tale fino alla fine del suo uso e che è una componente fondamentale nella strategia del contenimento della pandemia nel proprio Paese».

Come funziona Immuni

In primis bisogna scaricare la App. Una volta che sarà sui vostri smartphone, tramite scambio di codici anonimi, i vari enti sanitari e la Asl, previo il consenso della persona contagiata, potranno notificare agli utenti se si sono trovati in vicinanza di una persona covid-positiva. Il tutto si basa su Bluethoot ed è scaricabile sui dispositivi Android e iPhone aggiornati. Questo il link ufficiale, dove potrete trovare tutti i dettagli del funzionamento.

Come reso noto dal Ministero dell'Innovazione, è disponibile il codice sorgente delle versioni iOS e Android dell’app Immuni, "il sistema di notifica delle esposizioni al virus Covid-19 che aumenterà precisione e tempestività nel ricorso a misure di prevenzione e cura".

Il logo scelto è un omino blu su sfondo bianco. L'alert che rileva il contatto a rischio è di colore arancione. Il messaggio che arriverà all’utente in questi casi dovrebbe essere il seguente: "Immuni ha rilevato che il giorno X sei stato vicino a un utente Covid-19 positivo. Segui le indicazioni del tuo medico. Rimani a casa per i 14 giorni successivi alla data del contatto".

Il premier: "Immuni tutela la privacy"

Ci sono state molte polemiche in merito a questa applicazione e al suo "violare" la privacy, ma il Garante della stessa ha dato l'ok e dal 1° giugno è scaricabile e da domani, 15 giugno, utilizzabile anche a Como. 

Anche il premier Giuseppe Conte, si è mostrato entusiasta e ha garantito il massimo rispetto per chi la utilizzerà:

«La potete scaricare con sicurezza, serenità e tranquillità, perché tutela la privacy, ha una disciplina molto rigorosa, non invade gli spazi privati», ha assicurato.

"Siamo orgogliosi di essere stati tra i primi in Europa, se non addirittura i primi nel mondo occidentale ad avere raggiunto il risultato" dell'App Immuni "che ha superato il vaglio molto severo degli istituti internazionali più rigorosi e accreditati». 

Per Android potrete scaricarla a questo link, per Apple basta andare nello Store. Ricordiamo inoltre che utilizzare e scaricare Immuni è un'azione su base volontaria. 

Da domani, come annunciato, comincerà una grande campagna di comunicazione in merito. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'App Immuni attiva anche a Como: come funzionerà

QuiComo è in caricamento