rotate-mobile
Coronavirus

Green pass: le nuove regole dal 1° febbraio per negozi, poste, uffici e obbligo vaccinale per over 50

L'uso delle mascherine all'aperto prorogato fino all'11 febbraio

Da oggi 1° febbraio 2022 scatta la nuova stretta che riguarda l'ingresso in negozi e uffici, restano esclusi solo i servizi essenziali (alimentari, supermercati, negozi per animali, rivenditori di carburante, farmacie e parafarmacie, qui la lista). Il green pass si intendeottenuto con un tampone negativo, valido per 72 ore se il test è molecolare e per 48 ore se antigenico, oppure un green pass da guarigione o da vaccino. 

Poste in provincia di Como

Per entrare alle Poste da oggi servirà la certificazione verde. Poste Italiane ha attivato diverse modalità di controllo del Green Pass per consentire l’accesso alla rete dei 185 uffici postali della provincia di Como in modo semplice e sicuro. Negli uffici postali della provincia dotati di gestore delle attese, i cittadini mostreranno all’ingresso il QR Code del green pass e, una volta riconosciutone il codice, il gestore attese consentirà di scegliere l’operazione e di prendere il ticket necessario per presentarsi allo sportello.

Negli altri uffici postali, i cittadini dovranno mostrare il green pass direttamente allo sportello per la verifica dell’operatore attraverso il lettore scanner che ne confermerà la validità in tempo reale, prima di procedere con i servizi richiesti.

Infine, nei prossimi giorni per i cittadini che prenoteranno da remoto l’appuntamento utilizzando le App di Poste Italiane, la verifica del green pass sarà eseguita dalla stessa App. Per coloro che invece prenoteranno sul sito Poste.it il controllo della certificazione verde avverrà direttamente in ufficio postale.

Grazie alle diverse soluzioni introdotte, l’accesso agli Uffici Postali sarà semplice, veloce e nel rispetto delle norme previste per contrastare e contenere la diffusione del covid.

Questura di Como

La Questura di Como ha avvisato che dal 1° febbraio e fino a giovedì 31 marzo 2022 l'accesso ai pubblici uffici (e quindi agli Uffici della Questura) è consentito esclusivamente ai soggetti in possesso di una delle certificazioni verdi (green-pass ordinario o rafforzato).
In particolare sarà richiesto il possesso del green pass base ai cittadini che faranno accesso alla Questura per le pratiche relative a passaporti, licenze e porto d'armi e sarà richiesto il green pass base per l'accesso all'ufficio immigrazione per le pratiche di rilascio e rinnovo del permesso di soggiorno. Si potrà entrare senza green pass base negli uffici aperti al pubblico delle forze di polizia e delle polizie locali per «attività istituzionali indifferibili, o di prevenzione e repressione degli illeciti» , quindi denunce o testimonianze.

Over 50: obbligo di vaccino

Da oggi 1° febbraio obbligo vaccinale per chi ha compiuto i 50 anni. Per chi non sarà trovato in regola scatterà una multa di 100 euro una tantum erogata dall'Agenzia delle Entrate. Dal 15 febbraio i lavoratori over 50 dovranno avere il green pass rafforzato per accedere al luogo di lavoro. Chi senza, sarà sospeso dalle sue funzioni e dallo stipendio e rischia una sanzione dai 600 ai 1500 euro. Chi non controlla invece rischia dai 400 ai 1000 euro

Riapertura discoteche

Le discoteche (che ora sono aperte solo per intrattenimento ma restando al tavolo) potranno riaprire le danze dall'11 febbraio.

Mascherine all'aperto addio

Le mascherine serviranno all'aperto e al chiuso fino al 10 febbraio. Dall'11 potranno non essere indossate all'aperto. Resta l'obbligo nei locali al chiuso, nei ristoranti, nei bar, a teatro e al cinema va indossata sempre.Sui mezzi di trasporto locali e non (treni, autobus, arerei navi) è obbligatoria la Ffp2.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Green pass: le nuove regole dal 1° febbraio per negozi, poste, uffici e obbligo vaccinale per over 50

QuiComo è in caricamento