rotate-mobile
Martedì, 28 Maggio 2024
Coronavirus

Covid, dal 1° maggio addio green pass: cosa cambia già dal mese di aprile

Finita la riunione della cabina di regia oggi 17 marzo. Si attende la firma

Dopo due anni (e due mesi, per la precisione) anche in Italia termina lo stato d'emergenza sanitario dovuto al covid. Dal 1° aprile comincia quella che viene definita una fase di contenimento del virus, per arrivare all'estate 2022 quasi senza restrizioni. Il premier Mario Draghi ha ringraziato ufficialmente il ministro della Speranza e i componenti del Cts (Comitato Tecnico Scientifico) per l'appoggio ricevuto nel dover prendere decisioni spesso molto difficili. Oggi, 17 marzo, si attende la firma del nuovo decreto la cui linea è già stata tracciata. Ma il vero giorno da segnare sul calendario è il Primo maggio quando finirà l'obbligo di Green pass: se il certificato verde resterà in alcuni ambiti ancora fino al 30 aprile, da maggio non sarà più necessario esibirlo. Ecco alcune anticipazioni del nuovo decreto come riportato da Ansa.it. 

Cosa cambia dal 1° aprile con il nuovo decreto

- Non sarà necessario il green pass sui mezzi di trasporto pubblico locale. Obbligatorie fino al 30 aprile le mascherine sui mezzi di trasporto. 

 - Alberghi e negozi: cade l’obbligo di green pass, sia base che rafforzato, per hotel e strutture ricettive, servizi alla persona. Non sarà più richiesto il certificato per negozi, uffici pubblici poste e banche  

- Per gli over 50 non sarà obbligatorio il super green pass sul luogo di lavoro. Sarà richiesto solo il certificato base

- Gli stadi tornano ad una capienza del 100% dal 1 aprile e per accedervi servirà il green pass base

- Obbligo vaccinale resta in vigore solo per il personale sanitario fino alla fine del 2022

- Non essendo in stato d'emergenza Covid decade il Cts. Probabilmente sarà costituita una unità operativa nel periodo di transizione per completare la campagna vaccini

- Il calendario per l'uscita dalla pandemia prevede anche che non ci sia obbligo di quarantena da contatto, solo chi è contagiato da covid dovrà rimanere in isolamento. Questo significa che la Dad sarà per gli studenti che hanno effettivamente contratto il covid

Nel pomeriggio la road map già delineata con l'allentamento delle misure contro il Covid sarà portata in Consiglio dei ministri. 

Super green pass, dove servirà ancora ad aprile

Per quanto riguarda il super green pass il mese di aprile sarà quindi transitorio fino all'addio del primo maggio. Si legge nella bozza del decreto: 

"Dal 1° al 30 aprile 2022, sull'intero territorio nazionale, è consentito esclusivamente ai soggetti in possesso delle certificazioni verdi Covid-19 da vaccinazione o guarigione, cosiddetto green pass rafforzato, l'accesso ai seguenti servizi e attività. Servizi di ristorazione svolti al banco o al tavolo, al chiuso, da qualsiasi esercizio, ad eccezione dei servizi di ristorazione all'interno di alberghi e di altre strutture ricettive riservati esclusivamente ai clienti ivi alloggiati; piscine, centri natatori, palestre, sport di squadra e di contatto, centri benessere, anche all'interno di strutture ricettive, per le attività che si svolgono al chiuso, nonché spazi adibiti a spogliatoi e docce, con esclusione dell’obbligo di certificazione per gli accompagnatori delle persone non autosufficienti in ragione dell’età o di disabilità; convegni e congressi"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, dal 1° maggio addio green pass: cosa cambia già dal mese di aprile

QuiComo è in caricamento