Martedì, 26 Ottobre 2021
Coronavirus

Il Generale promuove la gestione lombarda delle vaccinazioni covid

Figliuolo: "Per la Lombardia parlano i dati"

È “eccellente” secondo il commissario governativo per l’emergenza COVID, Francesco Paolo Figliuolo, il lavoro svolto dalla Lombardia per quanto riguarda la campagna vaccinale.

Oggi pomeriggio, infatti, Figliuolo ha fatto tappa a Milano per fare il punto sull’andamento della campagna vaccinale in Lombardia e per definire le prossime tappe.

Primo appuntamento nella sede di Areu (dove è ubicata l’unità di crisi) e poi visita all’Hub del Palazzo della Scintille a Milano, al Paolo Pini dove c’è il centro del Niguarda e infine al Centro ex Philips di Monza.

A fare gli onori di casa il presidente della Regione Lombardia, la vicepresidente e assessore al welfare, l’assessore alla Protezione civile e il coordinatore della campagna vaccinale lombarda, Guido Bertolaso.

Nel quartier generale di Areu, in particolare, il commissario Figliuolo ha incontrato anche tutti i direttori generali della Ats e delle ASST e della stessa azienda regionale per l’emergenza urgenza.

FIGLIUOLO: LOMBARDIA SOPRA LA MEDIA DEL PAESE

“L’Italia ha fatto e sta facendo squadra – ha detto Figliuolo – per la Lombardia parlano i dati. Il tempo è galantuomo e confido che questa copertura sarà incrementata. La Lombardia, in particolare, con l’87% della copertura vaccinale ha raggiunto un risultato eccellente, l’Italia è all’83 e, dunque, ci avviamo su percentuali notevoli. In Lombardia sono 8 milioni le persone che hanno almeno una dose o la dose unica, questo pone la regione al di sopra della media nazionale grazie ad un piano ben fatto e ben studiato”. Dal commissario straordinario sono arrivate parole di elogio anche per lo slogan scelto dalla Lombardia, vale a dire #piùsiamoprimavinciamo.

“Voglio dire grazie a chi presta la propria opera incessantemente – ha concluso – e questa è l’Italia che fa squadra e vince”. E infine l’invito, rivolto agli indecisi, a vaccinarsi “perché non è solo un dovere civico e morale – ha detto – ma bisogna farlo per se stessi e per gli altri. E i numeri della Lombardia la dicono lunga sul senso civico”.

PRESIDENTE LOMBARDIA: ORGOGLIOSI DELLE PAROLE DI FIGLIUOLO 

“Siamo orgogliosi delle parole del generale Figliuolo – ha proseguito il governatore – e come Regione ne siamo molto orgogliosi. E penso lo saranno anche tutti i medici, i sanitari, i volontari e coloro che ci hanno permesso di raggiungere questo risultato. La realtà prima o poi viene a galla e questa è sicuramente la miglior risposta che potessimo dare. Ringrazio anche Guido Bertolaso che continua a supervisionare la campagna vaccinale”.

VICEPRESIDENTE: RISULTATO POSSIBILE GRAZIE AL GRANDE CUORE DEI LOMBARDI

“La Lombardia – ha concluso la vicepresidente e assessore al Welfare - è al terzo posto in Europa per dosi somministrate ogni 100 abitanti, ed è seconda solo a Portogallo e Danimarca. Voglio lodare il grandissimo senso civico dei cittadini e ringraziare tutti coloro che hanno reso possibile il raggiungimento di questo traguardo: il personale sanitario, gli infermieri, l’esercito, la protezione civile e tutti coloro che hanno contribuito a fugare i dubbi. Stiamo sfiorando il 90% delle adesioni quindi una campagna che sta proseguendo in maniera estremamente positiva”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Generale promuove la gestione lombarda delle vaccinazioni covid

QuiComo è in caricamento